Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

lunedì 20 gennaio 2014

Droga Ed Armi Vendute Su Instagram

Non dovrebbe stupire più di tanto, anche se qualche domanda bisognerebbe porsela vedendo certe foto: Mitra, Ak di ultima generazione, pistole e coltelli messi in bella mostra su Instagram con i filtri, come se fossero foto di cibo.
Ma le armi non sono solo messe in mostra, infatti negli Usa pistole & co sul social network delle foto si vendono pure.
Come spiega un lungo report del Daily Beast, Instagram non ha una policy specifica sulle armi, così ogni proprietario di un fucile d’assalto può postare l’immagine e aspettare le offerte.
Già, perché in molti stati Usa non è illegale vendere armi online.
Basta che venditore e compratore rispettino la legge.


TRANSIZIONI SU INSTAGRAM
“Il tuo pacchetto verrà spedito domani mattina alle 9”, “due dollari per lo xans, 10 per il roxys”.
Dalla marijuana alle anfetamine passando per gli antidepressivi.
Dunque gli annunci online per vendere droga hanno trovato una nuova piattaforma da sfruttare: Instagram, il social network nato per condividere foto.
Per completare l'offerta lo spacciatore entra in contatto con l'acquirente attraverso sistemi di messaggistica quali WhatsApp e Kik.
Il reportage tra le pieghe online del web è stato fatto dalla BBC che ha monitorato per diversi giorni Instagram.
La ricerca avviene tramite hashtag che sono stati bloccati dal social network dopo la denuncia della BBC. «Ho impiegato dieci secondi a trovare offerte per la vendita di droga su Instagram» ha detto il professor Neil McKeganey, fondatore del Centre for Drug Misuse Research a Glasgow.
«Il nostro non è un servizio pensato per vendere droga» ha fatto sapere un portavoce di Instagram invitando gli utenti che trovano hashtag sospetti a segnalarlo.
#drugs #forsale, ma si vendono anche armi.
Su Instagram si vendono anche armi come spiega The Verge: è sufficiente cercare gli hashtag #forsale o usare il motore di ricerca Hashbag.


NON SOLO INSTAGRAM
The Verge è andato a fondo della faccenda è ha scoperto come anche Facebook e Twitter negli Stati Uniti vengano usati per il mercato delle armi.
E, ancora, facendo un rapido giro sugli account più seguiti abbiamo scoperto anche l’hashtag #gunporn.
Esattamente come avviene per il cibo, ai feticisti piace mettere sul proprio profilo Instagram immagini di proiettili, caricatori e video con le dimostrazioni di funzionamento.
Che sia per motivi commerciali o per semplice esibizionismo non è dato saperlo.


METANFETAMINA
Come detto, altra “moda” di Instagram è la droga e in particolare i cristalli blu di meth, la metanfetamina.
Basta fare una ricerca con l’hashtag #meth per rendersene conto.
La mania di postare queste immagini nasce anche dal successo di Breaking Bad, serie televisiva che racconta la storia di un professore di chimica malato di cancro e produttore di meth per garantire a sé e alla sua famiglia la sussistenza economica.
I cristalli di metanfetamina (Crystal meth) infatti sono facilmente sintentizzabili in casa.
Per realizzarla, è sufficiente avere efedrina e acetato di piombo.
Il mix di questi ingredienti, scaldati per poi ottenerne cristalli, produce una sostanza altamente tossica, con effetti collaterali irreversibili.
Gli ingredienti della meth sono facilmente reperibili, si trovano al supermercato e basta una pentola o una teglia da mettere sul fuoco.
Con circa 260 dollari di spesa se ne fanno 12 grammi.
La Crystal meth viene considerata la droga perfetta: toglie la stanchezza, non fa sentire fame né sete, aumenta l’autostima e toglie le inibizioni sessuali.
Ma ha effetti devastanti: crea dipendenza già alle prime assunzioni.
Dopo l’euforia iniziale, arrivano depressione, insonnia, allucinazioni e psicosi.
Chi la assume in pochi mesi si riduce come un zombie paranoico.
Addirittura c’è chi si gratta fino a provocarsi lesioni gravi pensando di essere ricoperto da insetti.

2 commenti:

  1. Ciao darkwhite! puoi darmi una mano con tor?
    Sembra funzionare (tempo fa non arrivavo nemmeno alla pagina iniziale) ma non riesco ad aprire gli onion... Hidden wiki mi da un errore riguardo ad un bot (che ho scoperto crea problemi a molti utenti)

    ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, non so se hai letto gli altri articoli qui sul blog dove ne ho spesso parlato.
      Comunque non so tu cosa usi per navigare e se fai la configurazione manuale, io ti consiglio semplicemente di lasciar perdere quella e di navigare direttamente con TOR Browser che è già configurato.
      Qui trovi l'articolo: Navigare Con TOR Browser

      Se invece già usi quello, ti chiedo: sei mai riuscito a navigare? Se si, evidentemente è tutto configurato bene ma il sito che stai cercando di visualizzare è down(succede spesso).
      In tal caso ti consiglio di provare dopo qualche giorno.

      Elimina