Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

domenica 29 giugno 2014

Michael Kovatch e Il Dominio iPhone.com (Storia)

Anche se datata 2007, questa è una storia che merita di essere raccontata.
Un signore di nome Michael Kovatch diciannove anni fa, nel 1995, aveva registrato il dominio iPhone.com per costruire una società intorno ad esso.
L'intenzione era quella di creare una società che offrisse la possibilità di effettuare telefonate attraverso internet.
Kovatch pagava circa 50 euro l'anno(ai tempi si parlava ovviamente di lire) per mantenere il suo dominio e la moglie le diceva che era pazzo.
Kovatch aveva infatti registrato iPhone.com come "casa" del suo store online dedicato alla telefonia e chiamato "The Internet Phone Company".


IL DOMINIO IPHONE.COM
Poi nel 2007, arrivò l'iPhone lanciato da Apple.
Infatti nel gennaio del 2007 Apple decide di utilizzare proprio la parola iPhone per denominare il suo rivoluzionario telefono.
Lo store di Kovatch, in termine di visite e vendite, non andava bene ma da gennaio 2007 cominciò a ricevere un sacco di visite in più, oltre a qualche pressione da parte di Apple per vendere il dominio.
Si avvicina il giugno 2007 e le pressioni si fanno sempre più forti e alla fine poco prima della data di arrivo del telefono nei negozi Apple fa partire l'offertona a sette cifre per l'acquisto del dominio.
Kovatch ed il suo legale avevano infatti pensato di non cederlo e di andare avanti per la loro strada, ma la casa di Cupertino li convinse staccandogli un assegno record da un milione di dollari.
E' stata solo una questione di fortuna il fatto che Apple avesse scelto come nome dei suoi rivoluzionari apparecchi proprio la parola iPhone.
Certo, sarebbe stata un'ottima idea per gli stessi comprare il dominio molto tempo prima, persino prima dell'annuncio del loro nuovo prodotto.
Quello fu sicuramente il momento meno adatto per compiere l'acquisto perché dall'annuncio dell'iPhone le visite a quel'indirizzo internet si erano centuplicate, il che significava portare il prezzo di quel dominio alle stelle.
Soldi che comunque Apple, vedendo il successo di questi apparecchi, ha recupero in pochissimo tempo.

Nessun commento:

Posta un commento