Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

mercoledì 4 giugno 2014

Consigli Per Non Farsi Bannare Da Adsense (Guida)

In questo articolo illustrerò cosa non fare con Adsense per non essere bannati.
Insomma una piccola guida con le regole per non farsi bannare da Adsense che potrò tornarvi utile.


COSA NON FARE
1) Non usate informazioni personali false quando aprite il vostro account Adsense.
Google vi chiuderà l'account prelevando tutti i ricavi che avete eventualmente ottenuto.
A parte che inserendo dati falsi non potrete ricevere i pagamenti(il destinatario del bonifico non potrà più essere cambiato)

2) Non mettete Adsense nelle pagine di registrazione, di conferma e di ringraziamenti.
Non si sanno i motivi ma Google non lo permette.

3) Non mostrate i banner di Adsense e quelli della concorrenza (come Overture) sulla stessa pagina nello stesso momento.

4) Non chiedete alla gente che vi clicchi sui banner e non fornite incentivi per cliccare sugli Adsense.
Sarebbero click immotivati e ricordate che non potrete farla franca, prima o poi Google vi becca e vi chiude l'account.
Game over.

5) Non cliccate sui vostri Adsense, anche se siete realmente interessati ai prodotti o servizi reclamizzati.
Google è in grado di tracciare tutte le attività e non passerà molto tempo prima che vi troviate l'account chiuso.
Qualche click capita ma se sono tanti addio.

6) Se ricevete tanti click nel giro di pochissimo tempo e ve ne accorgete fate presente la cosa a Google.
Di solito non si viene bannati perchè ovviamente Google capisce che probabilmente è stato qualche utente che per sbaglio(non sapendo come funzionano le cose) o di proposito vi cerca di far chiudere l'account.

7) Non modificate il codice Adsense se non per modificare i parametri che Google autorizza a cambiare.
Qualsiasi tentativo di bypassare gli algoritmi di Google non solo costituisce un pericolo per l'integrità della rete, ma minaccia altresì le modalità finanziarie sotto le quali Google opera.
Sappiate inoltre che Google dispone di tutta la potenza legale e monetaria per trascinarvi di fronte a qualsiasi corte.

8) Non mettete del testo fuorviante.
Google è molto specifico riguardo al testo da porre intorno ai banner.
I termini di servizio dicono che "I publisher non possono etichettare i banner con del testo diverso da "collegamenti sponsorizzati" o "annunci".
Questo vale per ogni testo direttamente al di sopra degli Adsense che può esser confuso con il contenuto dei banner stessi o associato in qualche modo agli Adsense."

9) Evitate lo spamming di parole chiave ed altri trucchi del genere.
In particolare, evitate collegamenti a spammer o altri "cattivi vicini" nella rete poiché il vostro sito potrebbe essere danneggiato da tali collegamenti.
Potreste esser tentati di comprare uno di quei programmi che generano pagine contenenti migliaia di parole chiave in pochi secondi ma vi ricordo che hanno i giorni contati.

10) Assolutamente vietati i redirect del browser per mandare il visitatore su un sito differente da quello che si aspettano di vedere.

11) Domini, siti, blog e pagine varie che hanno contenuti sostanzialmente duplicati.

12) Testo o collegamenti nascosti.

13) Link in uscita eccessivi su ogni pagina, Google raccomanda di non superare i 100.

14) Prima di chiedere l'affiliazione ad Adsense cercate di avere un certo traffico(visite).

15) Non pubblicizzate alcunché di proibito da Google.
Ovvero contenuti riguardanti la pirateria informatica, contenuti a sfondo pornografico, pedoporografia, promozione di droghe, superalcolici, armi e e così via.
Qui trovate l'elenco completo: Contenuti Vietati Da Adsense


Ricordate che se Google vi banna non c'è niente che potrete fare.
Avete chiuso.
Game Over.

Nessun commento:

Posta un commento