Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

sabato 6 dicembre 2014

Come Scoprire Account Falsi Su Facebook (Guida e Consigli)

Sotto certi versi sono tra i maggiori problemi di Facebook.
Tra il miliardo e 300 milioni di utenti ospitati dalla piattaforma sociale di Mark Zuckerberg, è sempre più semplice imbattersi in un account fake(falso).
Si tratta, nello specifico, di account falsi creati però da persone in carne ed ossa utilizzati solitamente per tenere sotto controllo profili di altre persone.
Una stessa persona, ipoteticamente, può arrivare a gestire anche una decina di account fake tutti collegati e connessi tra di loro per simularne in maniera più veritiera la vita digitale.


COME SCOPRIRE I FAKE
La prima mossa da fare, quando ricevete una richiesta di amicizia è chiedervi sempre: conosco questa persona oppure no?
Controllate gli amici che avete in comune, per cercare di capire come lui/lei possa essere arrivato a voi. Poiché alcuni utilizzano identità già esistenti per truffare le persone (perché di truffa si tratta), se pensate di conoscere di persona chi vi ha inviato la richiesta, chiedetegli (di presenza) se le sono arrivati i vostri messaggi su Facebook.


FOTO
In secondo luogo è molto utile guardare le foto presenti nel profilo.
Si parte, naturalmente, con la foto profilo e l'immagine di copertina, i due elementi visivi solitamente più accessibili del profilo.
Se da questa prima verifica i vostri dubbi non sono stati ancora dissolti magari si tratta di un vecchio amico d'infanzia cambiato molto nel tempo ed iscritto su Facebook sotto falso nome spulciate tutte le foto accessibili pubblicamente e continuate con le vostre verifiche.
Se chi vi chiede l'amicizia non è presente in nessuna delle foto, o è presente in due, tre foto al massimo, ci sono altissime probabilità che si tratti di un account falso.
Per verificare che la foto non sia stata scaricata dal web, si può sempre ricorrere a Google Immagini e ai suoi strumenti di verifica.
Dopo aver salvato l'immagine del profilo o quella in cui appare più chiaramente il volto dell'utente sul desktop del proprio computer, selezionarla e, tenendo premuto il pulsante sinistro del mouse, trascinarla all'interno del campo di ricerca di Google Immagini.
Dopo alcuni istanti l'immagine verrà caricata dal sito web e Google procederà con il confronto con le altre immagini presenti nel suo database.
Nel caso in cui sia stata presa casualmente dal web, avrete la risposta.
FbChecker potrebbe essere un altro strumento utile ai nostri scopi.
Questo programma per piattaforma Windows si occupa di effettuare la verifica automatica delle foto presenti negli account dei nostri amici su Facebook.
Basta installarlo, effettuare il login con le credenziali del nostro profilo social e scegliere quali profili analizzare.
Una ricerca di pochi secondi saprà dirci se si tratta di account fake o meno.
L'unica nota negativa di questo programmino è che può effettuare la scansione solo di profili di amici: si sarà costretti, quindi, ad accettare la richiesta di amicizia e attendere il responso di FbChecker.


BACHECA
Un secondo rilevatore della falsità degli account passa attraverso la Bacheca.
Controllatene gli ultimi post, i link, i commenti fatti e ricevuti e tutte le altre possibili attività.
Se queste saranno ridotte al lumicino, vorrà dire quasi certamente che si tratta di un account fake.
Se nella bacheca del candidato amico si trovano messaggi come “Mi potresti dire chi sei”, oppure “Ciao, ci conosciamo?” o altri di questo genere, inutile aggiungere altro. +
Nel caso in cui restino senza risposta, vorrà dire che chi gestisce l'account non ha alcuna intenzione di rivelarsi e potrebbe trattarsi di un profilo falso.


ATTIVITA' RECENTI
Spulciate il profilo per controllare le ultime attività di chi vi ha chiesto l'amicizia.
Le probabilità che si tratti di un account fake, infatti, crescono esponenzialmente nel caso in cui l'utente abbia inviato e accettato nuove richieste di amicizia e non abbia compiuto alcuna altra azione.


LISTA AMICI
Se la funzione non è nascosta, controllatene la lista amici.
Se vi si trovano persone dalle nazionalità più disparate, senza un “nucleo” ben definito, è probabile che ci si trovi di fronte ad un account falso.
Maggiore il numero di amici “locali”, maggiori le probabilità, invece, che si tratti di una persona in carne ed ossa.
Tuttavia gli amici non sono garanti di alcunchè.
Una volta era ragionevole pensare che qualcuno con un gruppo di amici che interagiscono tra loro, garantendo l'uno per l'altro, potesse essere una persona reale.
Esistono sempre più casi di persone che gestiscono numerosi account falsi, fingendo di essere una varietà di persone diverse, che garantiscono l'una per l'altra e tentano insieme di diventare amici di qualche persona reale!
Un esempio è il caso di Natalia Burgess, che tesse una tela di inganni e fece innamorare molti giovani uomini dei suoni numerosi profili tutto perché non si sentiva amata abbastanza.
Tristemente, questi impostori sono disposti a tutto per creare una rete di account falsi, inclusa la creazione di account su altri social network e siti internet per dare l'impressione che i propri siano profili "reali".


INFORMAZIONI PERSONALI
La scheda riguardante le informazioni sull'account può rivelarci molto su chi si nasconde dietro un profilo.
Se, ad esempio, ci si trova di fronte una scheda lacunosa, dove mancano informazioni importanti come le scuole frequentate o il lavoro svolto, si potrà ben credere di trovarsi di fronte ad un account fasullo.
Nella fretta di creare uno o più account fake, si presta poca attenzione alla scelta della data di nascita.
Molti, per non perder troppo tempo, lasciano come data di nascita il 1 gennaio o impostano il 31 dicembre.
Se vi si propongono casi come questi e siete incerti sull'identità di chi ha inviato la richiesta, state all'erta.
Anche l'anno di nascita spesso potrà essere assurdo.


RICERCA DEL NOME E TAG
Questo non sarà molto utile se il nome sarà comune, ma per nomi più insoliti potrebbe essere una buona idea.
Se hanno un nome comune, aggiungi altre informazioni, come indirizzo, età, o ogni altra informazione che puoi trovare sul loro profilo.
Sono stati taggati? Una persona reale è solitamente taggata in qualche foto se ha un profilo Facebook.


CONVERSAZIONE
Se avete accettato la richiesta d'amicizia di un profilo che ritenete falso, provate a concedere un "periodo di prova": se questa persona vi contatta, e dice di essere (ad esempio) un adolescente, prestate attenzione alla conversazione: è poco probabile che un sedicente parli di eventi antecedenti alla sua nascita come se vi avesse preso parte, non credete?
Annotate quindi tutte quelle che voi ritenete incongruenze o frasi "fuori dal personaggio".
Nessuno è perfetto, e se quella persona sta mentendo, prima o poi si tradirà in qualche modo, anche se purtroppo esistono personaggi molto abili in questo genere di adescamenti.
Soprattutto, non inviate mai foto sexy di voi, anche se ve lo chiede.
Non saprete mai con certezza chi c'è dietro uno schermo e potreste ritrovare le vostre foto in chissà quale sito.


COSA FARE?
Se si è arrivati alla conclusione che ci si trovi di fronte ad un account fake, resta solo questo da fare:
1) Rifiutare la richiesta di amicizia
2) Bloccare il profilo falso
3) Segnalarlo a Facebook

Nessun commento:

Posta un commento