Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

mercoledì 24 dicembre 2014

Diaspora: Il Social Network Che Protegge La Tua Privacy

Dopo quasi 4 anni in cui venne lanciato il progetto, Diaspora, il social network open source che permette di tenere sotto controllo i propri dati personali, è pienamente operativo, nonostante gli sviluppatori parlino ancora di alfa, cioè di una versione preliminare del network.
Indubbiamente però di passi avanti ne sono stati fatti, visto che inizialmente si poteva usare il servizio solo in seguito ad invito, ora è aperto a tutti.
Il progetto nasce in aperta polemica con Facebook per via del controllo dei dati degli utenti che rappresenterebbe il proprio "core business".
Sito ufficiale: Diaspora Foundation


CARATTERISTICHE
Il progetto avrebbe come obiettivo la creazione di una rete sociale utilizzando un sistema decentralizzato e sicuro.
L'idea è venuta qualche tempo fa a quattro ragazzi della Courant Institute Of Mathematical Sciences della New York University: Daniel Grippi, Maxwell Salzberg, Raphael Sofaer e Ilya Zhitomirskiy (quest'ultimo è deceduto, come riporta il sito Webnews.it).
 Diaspora è un personal web server libero che implementa una rete sociale distribuita.
Le funzionalità offerte sono simili a quelle di un noto social network, Facebook.
Una delle principali novità proposte sarebbe ricollegabile al concetto di decentramento.
Ogni macchina su cui “Diaspora” è installato viene chiamata “pod”, esso ospiterà un numero limitato di utenti con relativi dati.
Il “pod” raccoglierà tutte le informazioni dell'utente in un unico luogo.
Installare un Server Pod (Diaspora) Lista Pod Server(Ai Quali è Possibile Iscriversi)
Le relazioni tra nodi “amici” saranno sicure, perché criptate.
Agli utenti, che non hanno la possibilità di ospitare il software su un proprio server, verrà offerto un servizio per creare un account su un server terzo.
Quindi, il programma potrebbe essere facilmente utilizzato anche dai non esperti di informatica.
“Diaspora” è, inoltre, un software libero, distribuito sotto licenza Agpl.
Alcune altre caratteristiche annunciate sarebbero: la condivisione sicura di contenuti multimediali, l'integrazione di servizi di terze parti, un protocollo di messaggistica istantanea e l'integrazione di un servizio di Voip.
La suddivisione dei contatti in gruppi, chiamati “aspetti”, permetterebbe di condividere foto, racconti e altro solamente con le persone desiderate.
Su Diaspora possiedi le tue foto, se le vuoi condividere non hai l'obbligo di cedere i diritti d'uso a nessun altro.
Tutto ciò che pubblichi rimane tuo ed hai il controllo sulla sua diffusione.
Oltre all’open source ad al controllo dei dati personali, una tra le caratteristiche del social network è che viene pagato, su base volontaria, dagli utenti, attraverso donazioni che partono dagli utenti che possono essere sporadiche oppure mensili che possono dare lo status di supporter o, addirittura, di combattente per la libertà.
L’ambiente di Diaspora è molto simile a quello di Google Plus, mentre il sistema di condivisione dei contenuti è molto simile a quello di Twitter (è presente un sistema di hashtag) e di Facebook, con i mi piace sostituiti dai love.



Nessun commento:

Posta un commento