Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

venerdì 30 ottobre 2015

Nel 2016 Arriva Project Sansar (Differenze Con Second Life)

Tutti voi sicuramente ricorderete Linden Lab, la società che nel 2003 ideò Second Life.
Bene, gli stessi sviluppatori hanno dichiarato che nel corso del 2016 lanceranno Project Sansar, una nuova piattaforma basata sulla realtà virtuale che dovrebbe inoltre essere accessibile dai dispositivi mobile.
In un certo senso potremmo definire Project Sansar come il sequel di Second Life.
Per info: Come Funziona Second Life (Linden Dollar)
Project Sansar, allo stesso modo della precedente creazione di Linden Lab, ci permetterà di esplorare un mondo virtuale con degli avatar avanzatissimi che sono in grado di riprodurre espressioni altrettanto ricercate.
La nuova piattaforma sfrutterà la valuta di gioco convertibile in soldi reali.
Nel 2006 Ailin Graef sfruttò sapientemente le potenzialità di Second Life, questo gli permise di guadagnare oltre un milione di dollari reali.
Come in Second Life, il giocatore sarà in grado di creare qualsiasi tipo di esperienza, dai tantissimi giochi di ruolo riproducibili alla possibilità di tenere una riunione in tempo reale e tanto altro ancora.
In più si potranno sfruttare anche le nuove tecnologie: tipo gli Oculus Rift ed altri auricolari.
Insomma l'obbiettivo è poter far "virtualmente" tutto ciò che facciamo nella realtà.
Molti sono diventati ricchi, grazie a Second Life: I Miliardari Di Second Life


DIFFERENZE CON SECOND LIFE
Oltre ad alcune differenze già enunciate prima, Ebbe Altberg, CEO di Linden Lab, ha spiegato di aver imparato molto da alcuni errori della loro prima creazione.
Second Life è diventato famoso proprio perché ha consentito agli utenti virtuali di acquistare terreni, produrre e vendere beni e servizi, ma alcune regole economiche ne hanno bloccato la crescita.
“La terra in Second Life è piuttosto costosa”, ha detto Altberg.
E anche il commercio, d’altra parte, è a malapena regolato.
La Linden Lab quindi vuole abbassare le tasse immobiliari per rendere più facile ai nuovi avatar di “piantare la tenda nel loro mondo virtuale”.
Inoltre ogni spazio virtuale di Second Life, forse per rendere all’epoca della sua nascita più esclusivo l’oggetto del contendere, poteva ospitare contemporaneamente soltanto poche decine di utenti per un convegno, un concerto, pena il rallentamento del sistema di gestione della piattaforma.
Dall’azienda della Silicon Valley si sono chiesti perché i grandi marchi dovrebbero investire in una realtà virtuale immobiliare visitata solo da 80, 90, 100 persone al massimo ogni volta?
Con Sansar Linden Lab sfonderà il muro delle presenze e cercherà di consentire un numero illimitato di accessi alle singole esperienze nel mondo virtuale creato ad hoc

Nessun commento:

Posta un commento