Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

giovedì 28 aprile 2016

I Più Grandi Plagi Informatici Della Storia: Apple, Microsoft, HP, Samsung

Bill Gates: “Steve, tutte le auto hanno le ruote, eppure nessuno afferma di esserne l’inventore”

In quest'articolo vedremo alcuni dei più famosi plagi informatici della storia.
Come si può vedere, a farla da padrone, troviamo i due colossi Apple e Microsoft.
Alcuni magari potrebbero essere forzati (come il plagio d'IE nei riguardi di Mosaic e Netscape), altri invece sono semplicemente idee di altri che poi Jobs e Gates hanno provveduto a sviluppare.
Dunque il confine tra plagio ed idea rubata è sempre molto labile.


APPLE
1) Douglas Engelbart inventa il mouse nel 1963 e lo brevetta, la Xerox lo perfeziona e lo unisce ad un'interfaccia grafica.
Nel 1979 Jobs vi fa visita e fa sua l’idea del mouse e dell’interfaccia a finestre.

2) Il sistema iOS ha plagiato la Microsoft per quanto riguarda la barra di ricerca, seguita dalla barra del percorso in basso nelle cartelle, poi i pulsanti per andare avanti e indietro, la condivisione delle cartelle e per finire il passaggio da una cartella ad un’altra attraverso il pulsante ALT + Tab.

3) L'Icon Dock è stata impiegata per la prima volta con MAC OS X nel 2001, ma 14 anni prima circa era stata già inventata ed usata nei sistemi Arthur OS, Unix, Linux, Risc OS, Amiga OS e OS 2.

4) La Apple ha ammesso anche il furto dell’idea che sta dietro all’iPod, idea presa all’inglese Kane Kramer, che ha inventato un dispositivo analogo nel 1979, stranamente la Apple  si è rifiutata di pagare qualcosa per questo furto.
Prima del player di casa Apple c’erano già lettori prodotti dalla Saehan Information Systems, il Listen Up e il MP Man.
Inoltre il design dell’iPod è preso pari pari da una radio prodotta dalla Brown negli anni 50, ad opera del genio di Dieter Rams.
Invece la rotella per navigare fra i brani è copiata da un prodotto della Creative, il Nomad II Jukebox, lanciato un anno prima del debutto dell’iPod.

5) Si pensa anche che il merito di Jobs sia stato quello di mettere online musica da scaricare a basso prezzo, musica accessibile a tutti e disponibile immediatamente.
Pochi sanno che anni prima di iTunes c’erano già servizi online simili tipo Ritmoteca.com che aveva le stesse caratteristiche che poi Jobs avrebbe dato a iTunes.

6) Il Player invece nasce come Sound Jam, prodotto rilasciato nel 1999 da Casady & Greene ed acquistato nel 2000 dalla Apple.
Quindi non si tratta di un plagio ma di un qualcosa acquisito da terzi.

7) Molti attribuiscono la paternità del sistema multi touch all'iPhone, ma in pochi sanno che in realtà il multi touch esisteva già nel 1965, era stato inventato alla FingerWorks, ditta americana poi acquistata dalla Apple nel 2005.

8) La Samsung inoltre sostiene che Apple ha rubato il suo caratteristico metodo di zoom dal Touch Diamond, un device mostrato a un gruppo di ingegneri Apple nel 2003.

9) Per quanto riguarda il WI-Fi Sinc, la Apple ha rubato l’idea, il nome e il logo per il sistema di sincronizzazione wireless dell’ iOS5 da Greg Hughers, dopo aver rifiutato la sua proposta per l’iTunes App Store.

10) E l’iPad? Altra “rivoluzione” attribuita alla Apple, in realtà Jobs prese spunto dal tablet che stava sviluppando la Microsoft.

11) Nel 2014, la Zhizhen Network Technology porta la Apple in un tribunale di Shanghai per aver copiato Siri da un suo prodotto del 2004, Xiaoi, anche se l'Apple sostiene il contrario: sono i cinesi ad aver copiato Siri.
La Apple era già stata condannata a pagare 60 milioni di dollari alla Shenzhen Proview Technology, che sosteneva di aver sviluppato un prodotto simile all’iPad, prima dell’iPad.

12) Apple prese l’idea del Dock 3D da Looking Glass.



MICROSOFT
1) Durante il periodo di collaborazione tra Microsoft ed Apple, storicamente, si è sempre accusato i primi di aver preso spunto dalla Apple per la prima versione di Windows.
Infatti nel 1983, Steve Jobs mostra in anteprima il nuovo Macintosh a Bill Gates, e lui copia a piene mani il sistema operativo, la grafica a finestre, il mouse, etc.
Nasce così il successo planetario di Windows e il più grande plagio di questa epoca rende Bill Gates l’uomo più ricco del mondo.
Gates si è sempre giustificato dicendo che la Microsoft fece come la Apple, prendendo spunto dal sistema Xerox.

2) Word nasce prendendo spunto negli anni 80 da WordStar e WordProject.

3) Nel settembre 1993 nasce: Mosaic.
L'idea viene presa e portata su Netscape, Microsoft ci mette le mani e nasce Internet Explorer.
Dieci anni dopo Netscape è bello che defunto, mentre Internet Explorer la fa da padrone.

4) Nel 2012, dopo ben 25 anni, Microsoft cambiò il suo logo, rilanciandosi con un’immagine decisamente più minimalista, in linea con gli enormi successi del design Apple.
Il vecchio logo venne sostituito da uno spartano quadrato diviso in quattro sezioni di diversi colori, ognuna per rappresentare un ramo dei prodotti microsoft: rosso sta per Office, blu per Windows, verde per la consolle X-Box, mentre il giallo dovrebbe rappresentare le piattaforme metro.
Il simbolo risultava simile al logo Apple di Boot Camp.

5) Dopo il ritorno di Steve Jobs e il rilancio di Apple con il successo degli Apple Store, la Microsoft realizza dei punti vendita che ricordano molto gli Apple Store, con tanto di plagio del Genius Bar: il Guru Bar.

6) Google accusò la Microsoft di plagio per via del motore di ricerca Bing.
A Mountain View furono da sempre convinti che in Micorsoft fosse stato implementato un qualche algoritmo spia in grado di ricalcare in pieno quello di Google tranne che per la spelling alteration, la tecnica con la quale Google migliora la query di ricerca e corregge automaticamente eventuali refusi nella query stessa.
L’Ing. Amit Singhal disse: “Nemmeno nei miei sogni più fantasiosi avrei potuto immaginarlo: Bing bara, rubando i risultati di Google. Copiare non può portare ad alcuna innovazione”.
Singhal per togliersi ogni dubbio sui suoi sospetti, inserì risultati falsi sul motore di ricerca in risposta a domande assurde, realizzando per questo “esperimento” un algoritmo apposito basato su query totalmente prive di senso.
Passato qualche tempo effettuò la medesima ricerca su Bing ottenendo risultati identici.

7) Lo scorrimento delle finestre 3D di Vista è un plagio dal Looking Glass.



HEWLETT PACKARD
1) Nel 1964 l’italiana Olivetti lancia un computer dalle potenzialità rivoluzionarie, il P 101, dal design accattivante, dalle dimensioni simili a quelle attuali e programmabile senza l’intervento di tecnici: il primo vero personal computer.
In Italia non ha successo ma oltreoceano si: la Hewlett Packard lo copia producendo l’HP9100, così nel 1967 l’HP versa 900000 dollari di royalties alla Olivetti.



SAMSUNG
1) Il 24 agosto 2012 un tribunale degli Stati Uniti condannò la Samsung a pagare alla Apple 1.05 miliardi di dollari per aver violato 5 brevetti sulla tecnologia smartphone.
Comunque le due società, in buona sostanza, si violavano a vicenda la proprietà intellettuale.

2) Il Galaxy S6, a detta dell'Apple, avrebbe copiato non solo il design ma anche gran parte dell'hardware e del sistema operativo, che ricalca totalmente il sistema di sicurezza Touch iD di Apple e quello di pagamento Apple Pay (oltre all'intero Android).



DOS
1) Nel libro They Made America, l’autore Harold Evans afferma che il DOS è sostanzialmente una copia del CP/M di Kildall, in quanto il DOS implementa le stesse API presenti nel CP/M.

Nessun commento:

Posta un commento