Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

venerdì 5 agosto 2016

Come Risolvere Il Problema "Reboot And Select Proper Boot Device Or Insert Boot Media In Selected Boot Device And Press A Key"

A volte capita che, improvvisamente, acceso il computer compaia questo avviso "reboot and select proper boot device or insert boot media in selected boot device and press a key" su schermo nero.
Messaggio e schermata molto inquietante.
Ma cosa vorranno dire mai queste brutte parole? E perchè il PC non si accende?
Tanto per iniziare, il Boot non è nient' altro che l'insieme dei processi che partono all'avvio di Windows.


PRIORITA' COMPONENTI ALL'AVVIO
Le impostazioni che potrebbero essere state cambiate (per qualche motivo), impedendoci l'avvio del sistema operativo, sono quelle relative all'ordine di avvio delle componenti.
Per prima cosa conviene rimuovere HDD esterni, chiavette USB e CD dal lettore.
Il secondo passo è accedere al menù di Boot.
Comparsa la scritta dell'errore, riavviate il PC e quando compare il logo prima dell'avviso dell'errore, schiacciate continuamente F2 o F8 o CANC (dipende dal vostro PC).
La prima cosa che si potrebbe fare è controllare appunto la priorità delle componenti all'avvio.
Generalmente non è un problema ma spesso simili schermate sono provocate da questo.
Come prima componente ad avviarsi potete mettere appunto l'HDD (o SSD) e non ad esempio il lettore CD/DVD (con un CD inserito il problema potrebbe dipendere da questo).
Ora ci servono le impostazioni relative all'ordine di avvio delle componenti, ovvero il Boot Device Priority.
Troviamo Boot Device Priority e mettiamo come prima scelta l'HDD.
Se ne avete più di uno provateli entrambi.
Salvate e riavviate e controllate se il PC si avvia.



PROBLEMI HARDWARE E CAVI
Se la priorità non risolve il problema, potrebbe essere un cavo o l'HDD danneggiato appunto.
Una cosa importante nel famoso menù di Boot visto in precedenza è appunto controllare se l'HDD compare nell'elenco.
Se non c'è potrebbe essere danneggiato o il problema potrebbe essere appunto un cavo interno.
In particolare controllare i connettori SATA/PATA sulle prese dell'HDD (i doppi cavi indicano alimentatore e trasporto dei dati).
O ancora il danno potrebbe risiedere sul settore d'avvio che collega l'HDD.
Se pensate che sia danneggiato l'HDD, potrete verificarlo collegandolo ad un altro PC (tramite cavo SATA) oppure facendolo diventare un HDD esterno (tramite USB).


RIPRISTINO DEL SISTEMA
Come tentativo potrete provare anche il ripristino del sistema utilizzando il CD di Windows.
A volte potrebbe capitare che il problema sia il sistema operativo/disco fisso che non "carica".
Anche se generalmente in questi casi la formattazione serve a poco, ad ogni modo prima di questa operazione sarebbe consigliabile provare a recuperare i dati che non si vogliono perdere, ad esempio usando una Live (USB o CD) di una distro Linux come Ubuntu.
Dati recuperabili anche collegando l'HDD ad un altro PC appunto.

Nessun commento:

Posta un commento