Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

domenica 2 ottobre 2016

Quanto Consumano Gli Apparecchi Elettronici? PC, TV, Ventilatori, etc

Come stimare facilmente (con una discreta precisione) il consumo di un dato apparecchio elettronico?
La cosa importante da verificare sono i Watt.
I Watt indicano la misura di potenza, invece il WH (Wattora) rappresenta la misura energetica.
Se un ventilatore ha una potenza massima di 160 W, mi basta moltiplicare questo valore per il numero delle ore che rimane acceso al giorno.
160 W (esempio) è il valore massimo, tenendolo chessò a 2 velocità di 3, i W diminuiscono (basta fare 160 diviso 3 per 2 e poi moltiplicare per il numero delle ore).
Il valore cosa indica? I Wattora (Wh) la misura di energia: in questo modo, siete riusciti a sapere quanta energia state consumando in X ore.
Adesso è necessario capire come stimare il costo.
Se ottengo che ne so 1350 Wattora al giorno, divido il risultato per 1000.
Un Kilowatt equivale a 1000 Watt, quindi questo passaggio è indispensabile per convertire i wattora in Kilowattora.
Fatta la divisione ottengo 1,35 Kilowattora al giorno (utile per rapportarli al costo dell'energia elettrica, essendo espressa in quest'unità di misura).
A questo punto conosci i Kilowattora (kWh) assorbiti ogni giorno dall'elettrodomestico.
Per sapere quanti ne consuma in un mese o in un anno, ti basta moltiplicare il dato per il numero dei giorni presi in esame.
Il costo dell'elettricità come detto è rapportato ai kWh.
Dovresti trovare questo dato sulla bolletta della luce.
A questo punto non ti resta che moltiplicare il costo di un Kilowattora per il numero dei kWh assorbiti e potrai stimare quanto dovrai pagare.
Se l'elettricità ha un prezzo di 18 centesimi/kWh, azionare il ventilatore ti costerà 0.18 euro moltiplicato per i kWh/all'anno calcolati prima.
Ricorda che questa stima si basa sui dati riportati dall'etichetta dell'elettrodomestico e che questi rappresentano l'assorbimento massimo.
Come detto usando un ventilatore a 2 velocità di 3, il consumo dei W è minore.


AMPERE, POTENZIALE E WATT
Alcune etichette non indicano i Watt ma la corrente, in tal caso devi cercare il valore degli Ampere, indicati con il simbolo "A".
I caricabatteria dei computer portatili possono riportare due valori di amperaggio: usa il dato che si riferisce all'intensità di corrente in entrata (I).
In Europa la tensione domestica è compresa fra 220 e 240 V (Potenziale).
Moltiplica il numero di Ampere dell'apparecchio con quello dei volt.
In questo modo ottieni i Watt, cioè la potenza elettrica.
Cioè Ampere per Volt uguale Watt.
A questo punto moltiplica il dato ottenuto per le ore del giorno in cui usi l'elettrodomestico.
Il dato della potenza indica solo quanta energia viene consumata dal dispositivo attivo, devi quindi moltiplicarlo per le ore giornaliere di utilizzo.
Anche qui dividi il dato per 1000.
In questo modo converti il numero in Kilowattora, poi puoi moltiplicare per i giorni/mesi/anno di utilizzo per sapere quanti Kilowattora totali hai speso.
Fatto ciò, anche qui, rapporta con il prezzo dei Kilowattora che trovi sulla bolletta dell'Enel.

Ad esempio, consumi di TV Samsung per un utilizzo medio di 4 ore giornaliere:

Nessun commento:

Posta un commento