Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

lunedì 21 novembre 2016

Migliori Traduzioni Online? Google Aggiunge La Neural Machine Translation

Sono otto le lingue a ricevere la nuova Neural Machine Translation, il servizio di traduzione più avanzato di sempre, basato sul machine learning, che Google sta portando in molti suoi servizi.
Si tratta di: inglese, francese, tedesco, spagnolo, portoghese, giapponese, coreano e turco.
Grazie all’utilizzo di queste tecniche, le frasi vengono "lette" nel loro insieme, e non parola per parola, col risultato non solo di comprendere meglio il contesto e fornire quindi una traduzione più accurata, ma anche in un linguaggio maggiormente naturale ed umano, e meno “robotico”.
Google afferma che con questo aggiornamento Google Translate compie un balzo in avanti maggiore di tutti quelli fatti negli ultimi 10 anni messi assieme.
Lo scopo è portare la Neural Machine Translation su tutte le 103 lingue disponibili su Google Traduttore.
Gli strumenti offerti dal servizio Google Traduttore, nella sua versione Web così come sotto forma di applicazioni mobile, sono utili ogni giorno a milioni di persone per comprendere il significato di un testo scritto in un’altra lingua o per comunicare quando si trovano all’estero.
La qualità delle traduzioni aumenta notevolmente, avvicinandosi a quelle che è possibile ottenere affidandosi ad un interprete che conosce entrambe le lingue.
Un esempio fornito da Google, per la conversione da tedesco in inglese, ne mostra i passi avanti.
Si passa dalla vecchia traduzione “No problem can be solved from the same consciousness that thay have arisen” a “Problem can never be solved with the same way of thinking that caused them”.
È il nuovo step evolutivo di un servizio che, a più di dieci anni di distanza dal lancio, continua progressivamente a migliorarsi, in questo caso grazie alle potenzialità dell’intelligenza artificiale, delle reti neurali artificiali e degli algoritmi genetici.

Nessun commento:

Posta un commento