Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

martedì 24 gennaio 2017

Indagini Della Polizia Sul Deep Web? Andreas May Spiega Come Avvengono

Come sappiamo, l'uso di "cryptocurrencies" e protocolli di Routing anonimi ha reso molto difficile per le forze dell'ordine affrontare il problema Darknet e Black Market.
Tuttavia, durante le varie, anzi tante indagini, le autorità europee incaricate d'indagare hanno imparato che essere paziente può essere oltre che gratificante anche costruttivo.


L'INFILTRAZIONE
Il procuratore generale Andreas May del centro tedesco contro la criminalità informatica, Zentralstelle zur Bekämpfung der Internetkriminalität (ZIT), ha confessato come gli agenti lavorano per lunghi periodi sotto copertura, infiltrandosi nella rete dei venditori di droga e del contrabbando online.
L'agenzia si concentra principalmente su reati legati ad armi, droga e pornografia infantile.
May ha dichiarato che gli investigatori comprano (o provano a comprare) prima come acquirenti, per guadagnare la fiducia del venditore.


IMPERSONIFICAZIONE DEL VENDITORE
Dopo qualche interazione, provano a compromettere i dispositivi appartenenti al rivenditore.
Una volta che i telefoni e computer del venditore sono compromessi, gli agenti cominciano ad impersonare il venditore, promettendo la merce agli acquirenti.
Non è chiaro poi se la merce viene effettivamente inviata.
Più probabilmente l'indirizzo serve solo ad identificare l'acquirente, nel caso si usi una casa abbandonata, inutile dire che quando il presunto venditore darà l'ok (pacco arrivato), l'acquirente si ritroverà all'appuntamento...carabinieri e polizia.
Il procedimento, che sembra abbastanza semplice, richiede molto tempo invece, ma a dire di May il tasso di successo è abbastanza elevato.
Del resto gli acquirenti non sono a conoscenza del cambiamento di persona, e continuano a credere che stanno interagendo con il venditore originario, di fiducia.


VERO SUCCESSO O FLOP?
May ha dichiarato che l'agenzia ha avuto ottimi riscontri quando si tratta di armi e traffico di droga, ma nei casi di pornografia infantile, il successo è stato abbastanza limitato.
Infatti in questi casi sorgono vari problemi legali, in particolare nei casi in cui l'indagato chiede all'agente di polizia sotto copertura di caricare determinate foto infantili, costringendo l'agente stesso a commettere un reato.
Inoltre May ritiene che la tecnologia offerta da TOR  ha avuto un impatto trascurabile sulle attività illegali perchè non è strettamente necessario per i criminali condurre transazioni illegali sulle Darknet: infatti alcune di queste cose è possibile trovarle anche su Google, se si sa come e cosa cercare.

Nessun commento:

Posta un commento