Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

mercoledì 10 maggio 2017

Per Il G7 A Bari: Droni, Telecamere HD, Device Mercurio e Scout Street

Prescindendo dal lato "economico" del G7 finanziario che si svolgerà dall'11 al 13 Maggio a Bari, ci soffermeremo su quello tecnologico e della sicurezza.
In città sono state installate 500 telecamere ad alta definizione, verranno utilizzati tre droni (seconda volta che vengono impiegati in Italia), 40 dispositivi tra smartphone e altri device mobili, denominati "Mercurio", che saranno integrati nelle volanti della polizia di stato.


PROGETTO MERCURIO E SISTEMA SCOUT STREET
In particolare Mercurio verrà montato su tutte le auto delle forze dell'ordine (Polizia di Stato) per monitorare i veicoli rubati e senza assicurazione, ma anche in grado di effettuare riprese tramite smartphone in dotazione agli agenti (interconnessi con la sala operativa e in grado di ricevere ordini e inviare le immagini i remoto, telecamere lungo tutti gli snodi ferroviari).
Il progetto Mercurio (con sistema “Scout Street” della Sintel Italia) è stato sperimentato in anteprima per l’Italia a Bari nel 2015.
Una tecnologia avanzatissima.
Un videoscanner che analizza in tempo reale le targhe delle macchine riprese mentre la volante è in giro per la città.
Lo scanner è in grado di riconoscere al momento i numeri e le lettere della targa di un veicolo e viene incrociato con quelli dell’archivio delle auto rubate.
Se il riscontro è positivo allora gli agenti del Commissariato possono intervenire all’istante.
Lo stesso dicasi per il tablet che può essere sia installato in macchina o portato sul luogo di un concerto, una rapina, un corteo di protesta, un incidente, per riprendere in tempo reale la situazione e recuperare subito delle dichiarazioni, senza dover far ricorso a carta e penna.
Uno, anzi due importanti ausili tecnologi nella lotta alla criminalità, che consentono accertamenti diretti sulle persone fermate in strada, la trasmissione in diretta dei dati alla sala operativa delle questure e in particolare del Commissariato.
Il Scout Street rappresenta il cuore del sistema Mercurio.
La sua principale ed originale caratteristica è quella di utilizzare due componenti di cui una fissa, Scout Fixed, che può anche essere installata nella parte posteriore del veicolo, ed una mobile, Scout App, installata sul cruscotto.
Quest’ultima è costituita da un tablet asportabile che assicura, tramite Wi-Fi, agli operatori, la
fruizione di tutte le funzionalità di bordo anche all’esterno del veicolo.
Scout Street è completamente compatibile con tutti gli altri prodotti della linea Scout ed Explor ed è scalabile alle funzionalità di Scout Speed (scanner di velocità dei veicoli in transito).
Tra le principali funzioni, la geo-localizzazione costante, la ricezione dei contenuti multimediali inviati dal campo (foto, video, video streaming, audio streaming, lettura targhe) la gestione dei segnali di allarme inviati dalle pattuglie e il servizio di messaggistica bi-direzionale.
Si tratta di misure di sicurezza eccezionali alcune delle quali saranno sperimentate per la prima volta.


SPETTRO DEI BLACK BLOC
Oltre ai tre droni sarà impiegato anche un elicottero che riprenderà la città: 1.500 gli agenti che ogni giorno saranno impegnati
Lo spettro dei Black Bloc aleggia in città (protestanti con il passamontagna) e su tutta l’organizzazione delle imponenti misure di sicurezza per questo vertice tanto atteso quanto temuto.
Le barriere anti-tir in cemento fanno immediatamente pensare a qualcosa di più grosso (attentati e situazioni analoghe).

"In queste ore ci sono stati troppi allarmismi che non sono assolutamente fondati. La sicurezza non soltanto per i ministri ma anche per i cittadini sarà garantita" ha spiegato il questore Esposito.
Il quale ha aggiunto come sarà comunque garantito il diritto di manifestare.

Il centro città, interessato ai lavori del summit finanziario, sarà diviso in tre zone.
La zona riservata e di massima sicurezza sarà l'area intorno al Castello Svevo, piazza Massari e banchina di Santa Chiara: inaccessibile a pedoni e auto.
Gli unici a potere circolare saranno i residenti e i commercianti, preventivamente muniti di pass rilasciati dalla questura (circa 800, che avranno a loro disposizione un camminamento pedonale). L'area massima sicurezza sarà estesa anche al teatro Petruzzelli nella giornata di giovedì 11 maggio e alla zona intorno al fortino Sant'Antonio venerdì 12 maggio: le due aree saranno interessate dagli eventi mondani dedicati alle delegazioni internazionali.
Nei tre giorni del G7 sono sospese le consuete attività del castello, mentre restano aperti gli uffici di piazza Massari (compresa l'Agenzia delle entrate), seppure con ingresso e orario variati.
A Bari Vecchia nessuna limitazione per pedoni e biciclette, ma restrizioni per le auto nella cosiddetta 'area di rispetto': quella che comprende il borgo antico (escluso il castello), corso Vittorio Emanuele e tutte le sue traverse fino all'altezza di via Piccinni, comprese tra via Marchese di Montrone e via Melo.
Nell'area di rispetto entrare e uscire con l'auto sarà possibile, ma soltanto dalle 4 alle 8 del mattino e dalle 20,30 alle 23.
Il carico e scarico delle merci negli stessi orari è stato autorizzato con pass dalla Questura, e si potrà fare solo attraverso varchi dedicati: salita San Pietro, arco San Nicola, vico Cursioli, via Piccinni (da via Melo e da via Andrea da Bari).
Sul lungomare il divieto di sosta e transito sarà in vigore a nord sul lungomare Vittorio Veneto, e a sud, fra il teatro Margherita e via Spalato, all'altezza della Città metropolitana.
Corso Cavour sarà sempre percorribile in auto, tranne che nel pomeriggio di giovedì 11 maggio, nell'area a ridosso del teatro Petruzzelli.

Nessun commento:

Posta un commento