Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

Adsense

lunedì 2 ottobre 2017

Nuova Scissione: In Arrivo Il Bitcoin Gold?

Nuova scissione per il Bitcoin? Così dovrebbe essere.
Dopo la nascita della blockchain Bitcoin Cash ad agosto è stato annunciato il nuovo aggiornamento che dovrebbe portare ad una nuova criptovaluta chiamata Bitcoin Gold che si baserà sulla Blockchain del noto Bitcoin (per approfondire Cosa Cambierà Per I Bitcoin Con L'Aggiornamento SegWit2x?).
Praticamente la nuova moneta digitale condividerà tutta la storia delle transazioni in Bitcoin fino alla sua nascita.
Ogni possessore di Bitcoin potrà ottenere Bitcoin Gold in numero uguale non appena la nuova Blockchain prenderà vita.
Potrebbero quindi esserci a breve ben tre diverse criptovalute nate dal Bitcoin, dato che un piccolo gruppo di miners e sviluppatori ha pianificato un vero e proprio Hard Fork nella blockchain durante questo mese.
Il fondatore di BTC Top Piang Zhuoer e ViaBTC CEO Haipo Yang, due sostenitori del Bitcoin Cash, hanno affermato che secondo loro il Bitcoin Gold ha poco significato.
Questa criptovaluta, in teoria, ha un obiettivo che molti nella comunità potrebbero trovare interessante: creare un Bitcoin veramente decentralizzato attraverso il modo in cui questa criptovaluta viene minata.
L’idea è quella di rendere meno importanti i miners.
Il progetto del cinese Jack Liao dovrebbe partire il 25 ottobre, con l'obiettivo di rendere l'algoritmo per il mining resistente agli ASIC e quindi più adatto alle schede video.
L'idea di Liao è impedire ai possessori di ASIC di fare mining di Bitcoin Gold e permettere invece di fare mining con le GPU, così da rendere il mining accessibile ad un pubblico più vasto.
Il Bitcoin Gold implementerà un cambio dell’algoritmo “proof-of-work” rispetto all’SHA256 verso l’Equihash, un algoritmo in grado di resistere agli ASIC ed ottimizzato invece per il mining con le GPU.
Il Bitcoin Gold si pone in contrapposizione con Bitmain, uno dei motivi principali che ha portato il network del Bitcoin a risultare sempre meno libero ed in mano a pochi miners nel mondo.
Rimuovere quindi la componente di miner ASIC, riuscirebbe dunque a garantire una maggiore libertà, in quanto i più grossi player verrebbero messi fuori dal gioco del mining, dando la preferenza invece a chi possiede una GPU potente.
Il tutto è ancora in evoluzione e mancano diverse settimane, la cosa molto probabile però è che a causa dello split, ogni utente Bitcoin al momento del fork avrà una pari quantità di Bitcoin Gold associato alla propria chiave privata come detto.

2 commenti:

  1. Scusa la scurrilità, ma a che minchia serve produrre solo un numero finito di bitcoin se poi:
    1) si creando un fracasso di fork
    2) puoi suddividere il bitcoin in milioni di miliardi di sotto unità, creando così un numero quasi infinito di frazioni di un numero finito e piccolo di monete prodotte dalla rete?
    ^_^'''

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il discorso è che quando i miners non si adeguano all'upgrade, avviene la scissione della catena principale.
      Diciamo che questo vale per un po' tutte le monete (lo stesso successe per Ether).
      Credo che sia proprio una caratteristica delle monete virtuali che hanno un'architettura di questo tipo.

      Elimina