Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

Adsense

domenica 18 marzo 2018

Il Cloud Computing e I Concetti di SAAS, PAAS ed IAAS

Il concetto di Cloud Computing può essere fatto risalire al 1994, anche se in realtà già negli anni 70 c'era qualcosa di simile sulle reti di ARPANET.
Sostanzialmente si tratta di un modello di business in cui l'utente non compra il prodotto fisico, ma lo utilizza a distanza.
Cioè è possibile usufruire di dati servizi ospitati su Cloud (memorizzazione ed elaborazione di dati grazie a risorse hardware e software localizzate su Internet).
Questo modello riguarda Software (SAAS), piattaforme software ed hardware (PAAS) ed infrastrutture (IAAS).
Cambiano i prodotti ma il concetto è lo stesso: in tutti e tre i casi, l'utente paga per un servizio a distanza, senza possederlo fisicamente sul PC.
Il Software As A Service è un concetto meno astratto di quello che sembra: del resto comprende mail, motori di ricerca, Google Maps, etc
Il Platform As A Service offre un pacchetto organico di software e hardware: dei server e una piattaforma software collegata.
L'Infrastructure As A Service, invece fornisce soltanto i server e lo spazio di archiviazione (Dropbox, Worldpress, etc): spetta all'utente installare il software, gestire l'hardware, controllare che tutto funzioni.
Lo IAAS, dunque, rispetto al PAAS lascia all'utente maggiore libertà di gestire le risorse che ha noleggiato.
Per esempio tramite l'Amazon Web Services, è possibile noleggiare “computer virtuali”, chiamati “instance”, su cui far girare i propri programmi.
Il servizio ha il pregio di consentire all'utente di variare in tempo reale la quantità di instance utilizzate (la cui potenza unitaria di calcolo è pari a circa 1,2 Ghz).
I prezzi variano a seconda del mix di CPU e spazio di archiviazione scelto e del sistema operativo utilizzato.
L'utente, oltre a pagare per la CPU utilizzata, paga anche un importo variabile a seconda della quantità di GB scambiati.
Il Cloud Computing garantisce notevoli vantaggi, a livello non solo di costi, ma anche di sicurezza e facilità di utilizzo.
Le politiche di prezzo sono generalmente basate sul consumo effettivo, non su un importo fisso periodico.

Nessun commento:

Posta un commento