Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

sabato 21 aprile 2018

L'Indagine FBI Su Dungeons & Dragons e Il Caso Unabomber

La prima edizione del gioco di ruolo Dungeons & Dragons (D&D) è datata 1974, decade in cui si svilupparono i primi wargames.
In seguito verranno tratti una cinquantina di videogame incentrati su D&D appunto.
Il rapporto di questo gioco con la società statunitense fu molto controverso ed ostile.
In realtà diverse furono le diatribe incentrate anche su stregoneria, accuse di satanismo e presunte istigazioni al suicidio.
Si ricordi ad esempio il suicidio di un giovane studente di Spinea che s'impiccò il 25 maggio 1996. L'avvocato Luciano Faraon ne diede la causa ai giochi di ruolo e si ebbe un'ondata di articoli di giornale e di servizi televisivi che avvaloravano la sua tesi.
Da qualche tempo inoltre è emerso che forze dell'ordine e FBI hanno aperto negli anni una serie di inchieste a carico della Tactical Studies Rules e in generale dei personaggi che gravitavano attorno al fenomeno del GdR, in rapida espansione.
Qualche anno fa il reporter di cronaca penale americano C.J. Ciaramella si imbatté in una vecchia indagine dell’FBI condotta a Lake Geneva, proprio negli uffici della giovane TSR, che prendeva piede da una misteriosa nota contenente i dettagliati piani di un efferato omicidio.
Si venne poi a sapere come la nota fosse di fatto parte del materiale di playtest prodotto dalla compagnia per un nuovo GdR a tema spionistico chiamato "Top Secret".
Scorrendo rapidamente le inchieste se ne trovano davvero di tutti i colori, da centrali di spaccio di cocaina legate alle attività ruolistiche a spionaggi industriali tra editrici rivali, da minacce per la nascente sicurezza informatica rappresentate dal nuovo filone di GdR cyberpunk alle informazioni su Gary Gygax (creatore di Dungeons & Dragons) , definito dagli agenti come “eccentrico e spaventoso”, “armato”, “possessore di società offshore” e “Membro del Partito Libertario”.


ALCUNE INDAGINI
Il primo dei documenti è datato 1983, e parla di un importante traffico di cocaina nel Wisconsin. L’FBI collegò la zona con la stessa in cui nacque D&D, un piccolo paesino sul lago ai confini di Illinois.
Nel documento compare il nome di Gary Gyrax, co-fondatore di D&D, ma a quanto pare l’interesse dell’FBI per lui fu archiviato.
Un secondo documento del 1984 vede l’FBI impegnato ad assicurarsi che TSR fosse un publisher (di D&D tra gli altri) e non un punto di riferimento del traffico di cocaina.


IL CASO UNABOMBER E LE ACCUSE AI GIOCATORI DI D&D
Ma l’indagine che probabilmente testimonia maggiormente della diffidenza delle istituzioni USA verso il mondo del GdR e la percezione che la società “normale” aveva del giocatore di ruolo, è quella a carico di un non meglio specificato gruppo di giocatori di San Francisco indicati dal locale ufficio FBI come potenziali sospettati nel caso Unabomber (UNABOM), l’anonimo bombarolo che terrorizzò per quasi vent’anni gli Stati Uniti (causando una ventina di feriti e tre vittime nel 1985, 1994 e 1995), e che si rivelò infine essere Ted Kaczynski.
Il periodo fu quello che va dal 1978 al 1995 (venne arrestato nel 1996) quindi non ha nulla a che vedere (ovviamente) con il bombarolo (chiamato anche Unabomber) che provocò attentati in Italia.
Nel documento, il gruppo di malcapitati viene descritto come “armato e pericoloso” e, dopo una definizione di GdR e Wargame, si tratteggiano i giocatori di ruolo come “persone eccezionalmente intelligenti”, “spesso sovrappeso e dall’aspetto dimesso e poco curato”.
Il gruppo pareva essere finito sotto indagine a causa di paranoie incrociate tra i membri, che si sospettavano essere Unabomber gli uni con gli altri (voci poi giunte alle orecchie dell’FBI).
Insomma, da disadattati con tendenze suicide degli anni ’80, a disadattati con tendenze terroristiche nel ’95.

Nessun commento:

Posta un commento