Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

giovedì 14 giugno 2018

Tutti I Modi Per Navigare Su Internet (Senza Connessione)

Spesso quando si parla d'Internet si pensa subito al WiFi o alle connessioni mobili, in realtà ci sono altri metodi che non sfruttano le onde radio nè tantomeno quelle cellulari.
Come tutti saprete, oltre alla canonica connessione internet (ADSL), alla fibra ottica e alle varie:

3G (42 mbps)
4G (150 mbps)
4G+ (100 mbps)
LTE (300 mbps)
4,5G (700 mbps)
5G (inizialmente 1 gbps)

esistono molti altri metodi per navigare su internet: vediamone i principali.
Alcuni anche se poco noti sono già molto utilizzati, altri per il momento non sono aperti al mercato domestico ma lo saranno in un prossimo futuro.


METODI INSOLITI PER NAVIGARE
-Mobile WiFi (navigazione attraverso una rete di telefonia mobile, i principali operatori garantiscono il 4G)

-Internet Satellitare (se oltre a WiFi e Fibra, mancano anche le reti cellulari. Velocità simili al WiMax e quindi alle ADSL. Operatori: SkyDSL, Tooway e il Project Loon di Google)

-WiMax (se abitiamo in una zona non coperta da internet e dalle bande larghe. Si usa un modem apposito ed un'antenna, non c'è bisogno di avere una linea fissa. Velocità sono simili alle ADSL: sino a 20 mbps. Principali provider: Linkem, Aria, Eol e FreeMax)

-Reti Mesh (si tratta di antenne Wireless che tramite nodi fanno da ricevitori e ripetitori WiFi.
Tra i principali ad offrire il servizio è Ninux. Cosa serve? Un router compatibile con il firmware OpenWRT ad esempio il TP-Link VR841N vers. 8.x, un'antenna che sfrutta le microonde a 5 GHz tipo l'Ubiquiti Nanostation M5 ed un portatile).

-Comunicazioni via Radio (si usa il software Echolink che permette di creare uno o più collegamenti in fonia con i radioamatori, tramite la connessione sarà possibile parlare con i radioamatori tramite VOIP. La rete più usata è l'ampr.org)

-Navigare sott'acqua (è il progetto Wsense che si basa sulla sostituzione delle onde radio con quelle acustiche e sull'adozione di nuovi protocolli in grado di adattarsi a variazioni ambientali quali T, P e salinità. Tramite ciò viene creata una rete sottomarina tramite sensori, boe e robot interconnessi tra loro)

-Scheda audio e microfono (non si tratta di una navigazione in senso stretto ma usando il plugin Google Tone con Chrome, alzando il volume e schiacciando su Tone...si aprirà su tutti i computer nelle vicinanze la stessa pagina che visualizziamo noi. Ovviamente tutti devono aver installato il plugin e devono navigare con Chrome)

-LiFi (navigazione attraverso la luce, a differenza del WiFi che usa onde radio. La luce diramata da una semplice lampadina a led viene ricevuta da un rilevatore foto-sensibile. Il principale svantaggio è che la connessione non attraversa le pareti e i dispositivi connessi devono per forza vedersi)

-Internet Quantistico (verranno usati satelliti del calibro di Micius che nel 2007 ha permesso una videoconferenza quantistica tra due continenti mettendo in comunicazione la Cina con l'Austria

Nessun commento:

Posta un commento