Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

domenica 1 febbraio 2015

Cosa Vuol Dire "Hai Ripetutamente Violato I Nostri Termini Di Servizio" (Ask.fm)

Anche se apparentemente su Ask.fm non ci sono Admin o Moderatori, la cosa è appunto apparente perchè il sito non è una zona franca dove scrivere/insultare a piacimento.
Se vi è comparso l'avviso "hai ripetutamente violato i nostri termini di servizio. Se le violazioni non termineranno immediatamente il tuo account verrà bloccato" bè vuol dire che qualcuno vi sta segnalando.
La segnalazione può giungere sia inviando domande che rispondendo.
Ovviamente le "segnalazioni" verranno prese in considerazione se e solo se, effettivamente, state infrangendo il regolamento.
Dopo di ciò il vostro account verrà sospeso o bloccato in modo definitivo ma non finisce qui perchè per infrazioni gravi potreste incorrere anche in problemi legali(denuncia).
Forum, blog o social network la storia non cambia: se insultate e qualcuno vi denuncia rischiate grosso.


COME NON INFRANGERE IL REGOLAMENTO DI ASK.FM
Tra le linee guida di Ask, si legge:

Le principali azioni che non sono permesse all'utente sul nostro sito web
1) Bullismo
2) Troll
3) Scrivere domande o commenti maleducati o volgari, o qualsiasi altra cosa che possa turbare o mettere in imbarazzo chiunque altro
4) Pubblicare foto o video angoscianti, disgustosi o spaventosi
5) Pubblicare qualsiasi tipo di materiale pornografico, sessualmente esplicito o violento
6) Comportamenti intimidatori
7) Comportamenti razzisti o qualsiasi altra cosa che possa offendere la razza, la religione o la sessualità di chiunque altro
8) Qualsiasi altra azione considerata illegale
9) Diffondere menzogne su chiunque altro o dire o pubblicare qualsiasi cosa che l'utente sa essere falso
10) Inviare spam
11) Pubblicare cose che non appartengono all'utente o che quest'ultimo non ha il diritto di pubblicare
12) Diffondere virus
13) Cercare di entrare in possesso di qualsiasi informazione personale o riservata
14) Fingere di essere qualcuno che non si è
15) Pubblicare qualsiasi cosa che possa danneggiare o ferire l'utente o chiunque altro

Io direi che c'è poco da aggiungere perchè il tutto mi sembra abbastanza chiaro.


ALCUNE PAROLE FILTRATE AUTOMATICAMENTE
Alcune parole e frasi maleducate/offensive vengono filtrate automaticamente da Ask.fm.
Qualora qualcuno compiesse una di queste azioni, lo staff riceverà un avviso rimuovendo tali contenuti.
Inoltre se lo staff ha sospetti su qualcuno potrebbe monitorarne l'attività e per casi estremi disattivare l'account.

giovedì 29 gennaio 2015

Come Comprare Bitcoin Con Paypal (Guida 2015)

Malgrado Paypal, da qualche mese, abbia integrato i Bitcoin e stretto alcuni accordi con 3 società che muovono Bitcoin, non è ancora possibile comprare direttamente Bitcoin da Paypal stesso nè è possibile fare il passaggio inverso.
Proprio per questo motivo ci serviremo di VirWox, un marketplace che permette di effettuare questi trasferimenti a seguito di qualche passaggio.
Duole ricordare che per ogni "exchange" pagherete delle commissioni quindi starà a voi decidere quando conviene comprare Bitcoin(il mio banale consiglio è appunto di comprarli quando valgono meno, tenendo conto che negli ultimi anni il loro range oscilla tra 150 dollari e 1000 dollari).


COMPRARE BITCOIN CON PAYPAL
Per prima cosa dovrai registrarti su VirWox.
Cos'è VirWox? E' un exchange usato per Second Life(mondo virtuale elettronico).
Per saperne di più, vi rimando a questo articolo: Cos'è Second Life e Come Funziona(Linden Dollar)
Sostanzialmente si tratta di comprare tramite Euro o Dollari dei “Second Life Linden” (SLL) e poi di convertire quest'ultimi in Bitcoin.

1) Per registrarti: Registrazione VirWox
A questo punto, riempi i campi dei dati personali.
Inserisci nome utente ed indirizzo email.
Quando chiede “nome avatar” usa pure un nome di fantasia, è ininfluente dato che non giocherai a Second Life.
Continua con la registrazione dei dati personali e clicca “register”.
Una volta cliccato su “register” otterrai una mail di conferma con la tua password.
Apri la mail, copia la password e fai login in VirWox.

2) Dopo aver cliccato il link di conferma ti è consigliato di cambiare la tua password così come mostrato in basso per trasferire soldi con questo sito.
Non preoccupati se leggi il messaggio “la connessione con l’Avatar non è stata ancora validata” è irrilevante.

3) Deposita nel tuo account con PayPal: clicca su deposita nel lato sinistro e scegli PayPal Express.
Deposita quanti euro/dollari vuoi.
Da adesso per ogni transazione che farai ci sarà una commissione, sii sicuro di essere informato delle commissioni di deposito e prelievo.

4) Compra SLL con Euro o Dollari: vai su USD/SLL sul lato sinistro.
Puoi anche andare su qualche altra valuta preferisci (ad esempio Euro).
Compra SLL (li useremo tra un po' per comprare Bitcoin).

5) Compra Bitcoin  con SLL: una volta che hai SLL nel tuo account vai su BTC/SLL e compra Bitcoin con i tuoi SLL.
A volte viene richiesta da VirWox una revisione manuale dopo queste operazioni.
Possono passare fino a 48 ore ma normalmente  ci vogliono sei ore circa.

6) Fatto ciò, scegli “Withdraw” (Preleva) sul lato sinistro, inserisci l'indirizzo del tuo wallet virtuale (che è una cosa di questo tipo: 1NGztBL4gna63pYgLBHJuhMCrV6YsqP3q9 ) ed invia i Bitcoin comprati su di esso.
Arriveranno dopo qualche ora, quando ci saranno sufficienti validazioni e "conferme" da parte della rete che gestisce appunto i Bitcoin.
Ovviamente trattasi di pura formalità(serve per evitare che i Bitcoin vengano duplicati o falsificati) perchè il più è fatto e devi solo aspettare.

Paypal Integra I Bitcoin

PayPal qualche mese fa ha annunciato un importante accordo con tre delle maggiori aziende che offrono pagamenti con la valuta virtuale dei Bitcoin: BitPay, Coinbase e GoCoin.
Perchè questo? Per iniziare ad offrire ai propri clienti la possibilità di accettare i Bitcoin come valuta per gli acquisti online.
Secondo quanto annunciato da Scott Ellison, senior director of corporate strategy della società, da oggi le aziende potranno accettare anche pagamenti con la criptomoneta.
Si parte dal Nord America e da realtà che vendono beni digitali come film, giochi o e-book.
Non siamo quindi ancora al punto in cui attraverso il conto Paypal si potranno gestire Bitcoin ma l’apertura conferma, prima di tutto, l’interesse delle aziende ad accettare la nuova valuta, e grazie a GoCoin anche le alternative Litecoin e Dogecoin.
Tuttavia, questa operazione non significa che le transazioni tramite Bitcoin saranno elaborate attraverso la piattaforma di pagamenti di PayPal, semplicemente, l’azienda controllata da eBay(ancora per poco), da sempre attenta all’innovazione, intende sostenere i Bitcoin tenendo sotto controllo la loro evoluzione per vedere come in futuro si evolveranno le cose.
Le transazioni saranno dunque eseguite attraverso le piattaforme dei suoi partner.
PayPal in sintesi, vuole offrire ai propri commercianti la possibilità di utilizzare i Bitcoin per testare questa nuova forma di pagamenti e vedere come va.
Inoltre, per garantire un ulteriore livello di sicurezza, PayPal non integrerà il servizio di pagamento tramite la valuta virtuale a tutti quei commercianti che effettuino prevendite dei prodotti, cioè che chiedono soldi in anticipo.

martedì 27 gennaio 2015

Random Darknet Shopper: Il Bot Che Compra Sul Deep Web

Random Darknet Shopper, è un bot creato dal gruppo anglo-svizzero !Mediengruppe Bitnik, che tramite TOR fa acquisti a caso(Random appunto) sul Deep Web.
Ma come funziona esattamente?
Praticamente si tratta di un bot che si collega ad Agora Market Place con l'username Random_Darknet_Shopper.
Il bot funziona solo su questo sito, che al momento è il più grande mercato del Deep Web ed ha un budget settimanale di 100 dollari in Bitcoin.
Ogni settimana quindi si collega, sceglie una categoria a caso tra quelle presenti, fa una lista di tutti gli articoli di quella categoria che rientrano nel budget e ne seleziona uno a caso.
Quindi compra l’articolo e chiede al venditore di mandarlo direttamente alla spazio espositivo Kunst Halle St.Gellen.
Il fatto di aver scelto Agora invece che Silk Road come sito di riferimento ha anche evitato che il progetto si inceppasse a causa dell’operazione Onymous delle forze dell’ordine.


OGGETTI COMPRATI
Finora alla mostra sono arrivati oggetti di qualsiasi tipo: un cappello con videocamera nascosta, un paio di jeans, una finta lattina ci Coca Cola per nascondere i soldi, un mazzo di chiavi passe-partout dei vigili del fuoco, due paia di sneakers, libri, una carta di credito, dei pacchetti di sigarette… e la droga? Sì, è arrivata anche quella: una busta contenente pasticche di Ecstasy e imbustata in modalità “stealth” per passare indisturbata i controlli alla dogana.
I 12 oggetti acquistati da Random Darknet Shopper sono stati esposti nel “The Darknet. From Memes To Onionland” fino all’11 gennaio 2015 presso lo spazio Kunst Halle Sankt Gallen a St.Gallen, in Svizzera e visibili sul sito di !Mediengruppe Bitnik.

La Social Map Dei Propri Amici Su Facebook

Placebook è una simpatica applicazione online che permette d'individuare la provenienza dei vostri amici su Facebook .
Una volta dato l'accesso al vostro account Facebook, in pochi secondi ecco apparire la mappa del mondo con gli avatar dei vostri amici.
Ovviamente l'app mette solo ordine tra i vostri amici facendo fede a quello che "legge" tra i vostri contatti: se uno abita in Italia ma mette come residenza San Francisco, ovviamente verrà inserito sulla mappa a San Francisco.
Oltre alla simpatica funzione si possono ottenere dati su quanti utenti sono iscritti su Facebook nel mondo in tempo reale con le statistiche dei paesi piu' gettonati .

L'App la trovate qui: Placebook (Social Map)

lunedì 26 gennaio 2015

Accendere Lampadine Con Il Pensiero: Progetto Arale

Accendere il PC con la forza del pensiero? Non è una tecnologia aliena perchè in un futuro neanche troppo lontano potrebbe succedere.
Di sicuro la ricerca in questo campo sta facendo passi da gigante, tanto che, appunto con la sola forza della mente, già ora è possibile fare accendere una lampadina, oppure fare muovere una piccola auto radiocomandata.
Non parliamo di parapsicologia o telecinesi, ma di elettronica, ossia del progetto Arale.
Il progetto è stato sviluppato dal lavoro di Mirco Ferrari e Manuele Mandolini, due ingegneri, informatico il primo ed elettronico il secondo.
La società ha preso vita nel 2007, fondata da Mirco, al quale poi si è affiancato Manuele.
A completare il team sono arrivati ancora Giacomo Mendogni, Laura Bandini e Matteo Catalano.
Progetto Arale, così chiamato in onore della bambina robot del manga giapponese.

Ma come si fa ad accendere una lampadina con il pensiero?
"La cuffia legge le onde elettromagnetiche del cervello e tramite una chiavetta le passa al PC dove il software da noi sviluppato elabora i dati interessanti, in particolare le onde alfa, che sono quelle legate alla concentrazione, poi via bluetooth le trasmette alla lampadina, facendola accendere. Lo stesso avviene per un rover della Lego che abbiamo deciso di utilizzare per un test successivo, riuscendo a farlo muovere in avanti".
"Usiamo il cosiddetto pensiero analitico, quel pensiero cioè che porta ad elaborare qualcosa, diverso da quello meditativo. Si deve arrivare a una soglia di concentrazione minima, che è quella che isola il software. Abbiamo visto che alcune persone fanno fatica, ma se per esempio li diamo da leggere un volantino al contrario o facciamo loro guardare un circuito elettrico, concentrandosi sui singoli elementi, attivano la soglia di attenzione". 

Intanto il team ha continuato a sviluppare, e dopo la lampadina e il rover, è riuscita a far innescare, con semplice battito oculare, un jingle musicale da una circuitazione elettrica, come il classico beep che si sente quando si accende il computer.
Le applicazioni secondo Mirco sono molteplici: dal controllo della casa, all'automotive, ma il campo a cui il team tiene di più è quello dell'aiuto alle persone con disabilità.

"Al momento le cose che riusciamo a fare sono 3: accendere una lampadina, muovere un rover di lego (solo in avanti) e tramite l’intercettazione del battito oculare avviare e interrompere una sequenza musicale generata tramite un microprocessore ed un cicalino. Nei nostri prototipi abbiamo fatto utilizzo del Lego Mindstorm e di Arduino, la scheda elettronica open source. Al momento stiamo lavorando per interfacciare il nostro sistema con la mano robotica progettata e costruita all’interno del Fablab Parma in modo da ottenerne un controllo tramite stato mentale. In realtà se al posto della lampadina metti una qualsiasi periferica che può accendersi e spegnersi hai già un numero elevato di possibili applicazioni e il limite, a quel punto, è solo la fantasia".

Gangnam Style Supera I 2 Miliardi Di Visualizzazioni e YouTube Passa Ai 64 Bit

Come stabilire se un video è popolare o meno?
Forse quando le visualizzazioni superano il contatore di Youtube stesso, mandandolo in overflow.
È successo con PSY di Gangnam Style, che, nonostante il placarsi dell'ondata d'isteria globale, è andato avanti ad accumulare riproduzioni su riproduzioni su YouTube, scontrandosi con il limite fisico di quanto previsto dal sistema stesso: un numero che essendo codificato a 32 bit può raggiungere il valore massimo di 2,147,483,647(oltre 2 miliardi di visite).
Un numero fuori scala che dice qualcosa sui gusti del pubblico di Youtube ma che, soprattutto, ha superato il valore di "INT_MAX": vale a dire il numero intero più grande calcolabile con un valore a 32-bit.


YOUTUBE A 64 BIT
Il contatore di YouTube avrebbe dovuto ripartire da un valore negativo pari al numero massimo espresso da INT_MAX.
Gli ingegneri di Google hanno ovviamente evitato la comparsa di questo baco passando a un contatore a 64-bit.
Gangnam Style ha superato questa barriera che YouTube non pensava potesse essere mai raggiunta e così gli sviluppatori del portale sono stati costretti a rivedere il codice per rappresentare lo stesso numero con un contatore a 64 bit.
In questo modo il numero massimo di riproduzioni di un video può raggiungere la cifra di 9,223,372,036,854,775,808, un traguardo che forse nessun video potrò mai raggiungere, nemmeno in futuro.

Come Registrare Radio Da Internet (Streamwriter)

Potrebbe capitarvi di ascoltare una radio in streaming e di voler "salvare" una canzone sul PC.
Utile allo scopo potrebbe essere appunto StreamWriter che risolve questo problema con pochi clic del mouse.
Offre funzioni come il “track splitting”, una tecnologia in grado di identificare automaticamente ogni singola canzone offrendovi al termine della registrazione centinaia di file mp3 e relative informazioni multimediali, la possibilità di programmare la registrazione di un programma radiofonico ma ciò che rende interessante questo software sono le migliaia di radio disponibili e la possibilità di aggiornarle con un semplice pulsante. L’applicativo è disponibile in versione “Installer” e portatile, quest’ultima è indicata a tutte le persone che vogliono avviare il software dalla Penna USB.


INSTALLAZIONE
Per prima cosa scaricare il software: Streamwriter Download
Scegliete al primo avvio di abilitare gli aggiornamenti automatici dopodiché dovrete decidere la cartella in cui salvare le trasmissioni radio.
Potete limitare anche la banda disponibile per le registrazioni.


USO DEL SOFTWARE
StreamWriter è semplice da usare, anche per chi ha poca dimestichezza con il PC.
Scegliete il genere preferito, selezionate la qualità audio e infine effettuate un doppio click del mouse sopra la radio che volete ascoltare o registrare.
Il doppio click avvia automaticamente la riproduzione e registrazione della web radio ma esiste un’altra opzione che vi consente di riprodurre la radio con Windows Media Player.
Per abilitare la riproduzione con Windows Media Player dovete spostarvi con il mouse sopra la radio che state riproducendo, premere il pulsante destro e selezionare dal menu contestuale l’opzione Listen > Stream.
StreamWriter è in grado di filtrare le stazioni radio per genere, qualità o tipo e in aggiunta a ciò avete una funzione di ricerca avanzata.
Potete anche configurarlo per l’avvio automatico quando il PC è spento per registrare la vostra stazione radio preferita .
Per programmare le registrazioni fate clic con il tasto destro sul flusso per il quale si desidera pianificare la registrazione e selezionate “Setup Scheduling Recording”.
Specificate l’intervallo di tempo, ripetizione, inizio della pianificazione e premete il pulsante OK.
Sarà possibile registrare simultaneamente molteplici stazioni radio in streaming in formato mp3 o aac.


CHARTS
La scheda Charts fornisce una stima delle possibilità di riprodurre la nostra canzone preferita e la radio in cui è possibile ascoltarla in streaming.
Queste informazioni vengono raccolte dal server Streamwriter ed è possibile aggiungere la canzone che ci piace alla lista dei desideri.

domenica 25 gennaio 2015

Cos'è e A Cosa Serve L'Apple Watch

Apple Watch o semplicemente chiamato Watch non è un semplice orologio e nemmeno uno dei tanti “Smartwatch”, bensì un oggetto dal dettagliatissimo design, con un sofisticato sistema operativo che permetterà lo sviluppo di numerose applicazioni dedicate.
Si tratta del prodotto Apple più personalizzabile in assoluto.
Proprio per questo motivo sono state progettate  tre  diverse collezioni: Watch, Watch Sport e Watch Edition.
La prima presenta una cassa in acciaio inossidabile, quadrante in cristallo di zaffiro ed eleganti cinturini e bracciali.
La versione Sport, invece, si distingue per cassa in alluminio anodizzato color argento o grigio siderale, vetro Ion-X e cinturini colorati e robusti.
Più esclusiva è la collezione Edition, con cassa in oro giallo o rosa 18 carati, cristallo di zaffiro e cinturini e chiusure d’impeccabile fattura.
Il lancio dovrebbe essere a Marzo 2015.
Sito: Apple Watch


A COSA SERVE?
Ovviamente questo aggeggio, strano a dirsi, sarà in grado d'indicarvi l'ora esatta(ma va?) ma non solo.
Connesso al vostro iPhone, infatti, vi notificherà, con un lieve tocco sul polso, la ricezione di messaggi ed email.
Offrirà inoltre la possibilità di fare chiamate telefoniche, guardare un album fotografico, consultare mappe e giocare.
Con le emoji, i suggerimenti e le frasi preimpostate, inviare messaggi sarà molto più pratico e rapido, chiamare qualcuno o ricevere chiamate (prima di trasferire la conversazione su iPhone) e scoprire le notifiche della posta elettronica.
Apple Watch farà anche da lettore mp3 e fitness tracker.
Presenterà infatti un quadro completo sulla vostra attività fisica quotidiana, non solo misurando la quantità di movimento che fate, ma rilevandone anche la qualità e la frequenza.
Inoltre, per le sessioni cardio è stata realizzata una app specifica, Allenamento.
Apple Watch utilizzerà le informazioni raccolte per suggerirvi ogni giorno un obiettivo di fitness, spronandovi a raggiungerlo.
Watch cambia anche il modo di conversare: disegni, semplici tocchi, registrare il battito del cuore e inviarlo alla persona amata e perfino utilizzare l’orologio come un walkie-talkie.
I modi per comunicare ne esistono davvero tanti e Apple ha voluto integrarli il più possibile sul proprio Watch.


APPLICAZIONI
C’è tutto un nuovo sistema di applicazioni da imparare e conoscere, facile e rapido da gestire.
Tra le app presenti figurano:
Mappe: non vi preoccupate delle piccole dimensioni del display, perché una rotellina vi permetterà di navigare sulla mappa senza perdere il filo del percorso
Musica: con tanto di playlist
Calendario: una vera e propria agenda digitale da portare al polso
Mirino: integrato all’iPhone, Watch funziona anche come telecomando della fotocamera per regolare meglio l’immagine da scattare
Meteo: c’è bisogno di aggiungere altro?
Passbook: ovvero come inserire tutto quello di cui abbiamo bisogno e che ci sarà utile (dai biglietti aerei alle carte fedeltà) in un piccolo dispositivo indossabile
Siri: l’assistente vocale sbarca anche su iWatch, ma non è ancora sicuro che ne sentiremo la voce.
Allo stesso tempo potete continuare a chiedergli tutto quello che volete
Foto: per avere sempre le foto più amate a disposizione sul display del proprio orologio
Apple TV/iTunes: Watch gestisce anche la nostra Apple TV e la libreria iTunes
Sveglia: gestire il tempo con un semplice tocco sulla corona digitale
Cronometro: ad arricchire la funzione, anche un grafico in tempo reale
Impostazioni: per attivare e disattivare il Bluetooth, ma utilissima anche per ritrovare il proprio iPhone
Ore Locali: un vero e proprio calendario di tutti i fusi orari del mondo
Borsa: per tenere d’occhio sempre ciò che avviene in Borsa


TECNOLOGIA E DISPLAY
Apple Watch si presenta con un display Retina che garantisce un’altissima definizione d’immagine, anche per un display così piccolo.
Il pannello è inoltre protetto dal vetro in zaffiro, mentre per ciò che concerne l’edizione Sport, lo schermo è rivestito dal vetro rinforzato agli ioni.
Grazie alla Corona Digitale sarà possibile non solo gestire ora e data dell’orologio, ma anche scorrere la schermata e ingrandire le zone del display per poi tornare con un semplice tocco alla Home principale.
L’altra novità su cui Apple ha focalizzato l’attenzione è la tecnologia del funzionamento, qualcosa che va al di là del multitouch: grazie a un sofisticato sistema di elettrodi, Watch sa riconoscere se l’utente effettua una pressione sul display oppure un tap, garantendo una più efficiente gestione dei contenuti e delle applicazioni presenti nel dispositivo.

Cos'è e Come Funziona Dubsmash

Ormai siamo giunti al punto che è meglio un selfie con il proprio iPhone che una passeggiata sul lungomare o in un parco, la moda degli autoscatti ormai ha colpito tutti, dagli oscar fino al derby di Roma, nell’intera giornata ci deve essere almeno un minuto per scattare un selfie.
Se il selfie è una foto, Dusbsmash invece è l’evoluzione dei selfie: si tratta di video che riproducono canzoni, frasi celebri, parodie o addirittura sigle di vecchi cartoni animati e nel video il personaggio che sta registrando mima la canzone o la frase che ha scelto di registrare.
In pochi giorni Dubsmash ha raggiunto già milioni di persone che hanno scaricato l’app e il web è ricco di video musicali.
Essa quindi rivoluziona i canoni del semplice selfie.
Tantissimi i video musicali girati sul web, ma l’app è usata anche da moltissimi vip.
Dubsmash in questi giorni sta spopolando anche su Facebook.
Del resto chi non si ritrova decine di video sulla propria home con amici che improvvisano video-selfie in playback con voci o musiche prese in prestito da contesti famosi?
Anche WhatsApp, alla sua nascita, destava numerosi sospetti.
Poi, tutti sono stati coinvolti.
Sito Ufficiale: Dubsmash


A COSA SERVE?
Mettiamo la nostra faccia in primo piano, “rubando” una frase o una canzone che ci fa sentire per qualche instante un Vip.
Il fine di tutto questo? La “solita” gara per ottenere più mi piace possibili.
O forse no, è solo un modo con un altro per divertirsi e far divertire gli altri.
La tecnologia ormai ha preso il possesso del nostro tempo libero e del nostro svago.
Nella libreria di suoni di Dubsmash c’è un’infinità di frasi celebri tratte da film o serie tv, di ritornelli indimenticabili ed espressioni tipiche di politici e celebrities.
Basta metterle una dopo l’altra per dar vita a una conversazione a suon di citazioni che promette davvero di farvi piegare in due dalle risate.
E se c’è una voce o una frase che manca, nessun problema. Il team tedesco che ha sviluppato la app, già popolarissima in Germania, offre anche la possibilità ad ognuno di registrare una citazione. I video si possono inviare anche via sms tradizionale o come messaggio su Facebook o ancora scaricare sulla gallery del proprio smartphone. Dubsmash si può scaricare gratuitamente su Apple Store e su Google Play.