Visualizzazioni Totali

TRA I PRIMI IN ITALIA A PARLARE DI BITCOIN (DAL 2012!): PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' TECNOLOGICHE DEL WEB SEGUITE LA PAGINA FACEBOOK (LINK A SINISTRA)

mercoledì 16 settembre 2020

Cos'è Il Pi Network? E' Legit o Scam?

Pi Network è una nuova criptovaluta (se così la vogliam chiamare) che a differenza delle canoniche quali Bitcoin o Ethereum, non richiede potenza computazionale e nemmeno grandi quantità di energia per minare il suo token (chiamata Pi).
Gli utenti (Pioneers) possono partecipare al mining coi propri cellulari.
L'idea è quella di dare Pi a più utenti possibili dando contributi di ricompensa a quelli che sostengono al rete.
Come si sa, per Bitcoin è necessario utilizzare grosse quantità di energia nei nodi della rete per risolvere algoritmi che dimostrano che una transazione è sicura.
Grazie a ciò (potenza e calcoli eseguiti) si viene ricompensati.
Pi Network invece chiede agli account di decidere se un utente che sta eseguendo una transazione è effettivamente fidato. Ciò viene fatto tramite app.
Il progetto è in fase embrionale da diversi anni e scaricando l'app Pi Network, è possibile ottenere la coin gratuitamente e con minimo consumo di batteria e dati. 
Una volta terminata questa fase di distribuzione, l'unico modo per ottenere ulteriori Pi sarà aiutando la rete ad eseguire le transazioni tra i suoi utenti.
In questa prima fase non si può ancora comprare prodotti o servizi co Pi ma come hanno scritto gli sviluppatori queste funzionalità saranno disponibili nelle prossime fasi del progetto, ovvero solo una volta che il numero di utenti della rete sarà cresciuto ulteriormente.
Dunque chi entra nel network in questo periodo, può produrre Pi gratuitamente.


COME ENTRARE NEL PI NETWORK
Per prima cosa bisogna scaricare l'app Pi Network da App Store o Play Store: Minepi (Pi Download)

Installata l'app potrete fare login con i dati di accesso di Facebook o il vostro numero di cellulare (serve per identificare che non siete dei bot). Poi inserite nome e cognome.
Risolvete il CAPTCHA per dimostrare che non siete bot.
Ora l'app andrà in background.


E' LEGIT O SCAM?
A questa domanda non si può rispondere, a meno di non avere una sfera di cristallo. Sicuramente non si tratta di una cripto in senso stretto non essendoci una blockchain, inoltre le cose stanno andando troppo per le lunghe. Chi usa questo network dovrà ponderare bene la scelta se fare il KYC o meno (prerogativa pare fondamentale per il futuro scambio di Pi). Sicuramente non è uno schema Ponzi perchè non viene richiesto nessun investimento, tuttavia ci sono molti punti oscuri:
- mancanza di blockchain quindi transazioni non verificabili (eppure pare che alcuni testers abbiano scambiato oggetti per Pi)
- supply sconosciuta (senza una supply, senza transazioni registrate e senza conoscere i volumi di scambio è impossibile dare un valore alla coin)
- il meccanismo che porta al "mining" (se così lo vogliam chiamare) rimane sconosciuto
- il progetto è da anni in costruzione (senza che ci siano state evidenze significative di miglioramenti)

Va sottolineato comunque che gli sviluppatori sono in chiaro con tanto di nome e cognome e loro profili su varie piattaforme. Questa è sicuramente una cosa positiva. Probabilmente l'idea è di dare un valore a Pi in questo network, rimane invece difficile ipotizzare che questa coin possa mai essere listata su qualche exchange.


Se volete guadagnare gratuitamente vere criptovalute:

martedì 15 settembre 2020

Come Aggiungere Il File "ads.txt" a Blogger e ai Propri Siti

Di solito è Adsense stesso che vi consiglia di aggiungere il file ads.txt al vostro sito.
In questo articolo vedremo come aggiungerlo su Blogger e su siti personali.
Per curiosità, sottolineo che il file ads.txt riguarda le aziende del mercato e della comunicazione che fanno comparire annunci pubblicitari sul nostro sito.
Essi hanno lo scopo di contrastare le frodi che avvengono all'interno del mercato pubblicitario e precisamente in quello digitale.
Ogni venditore è direttamente collegato con noi e un spazio web rivende le loro compagne pubblicitarie.
Una certa agenzia propone spazi pubblicitari ai suoi clienti. Alcuni di queste pubblicità compariranno nel banner sul blog. Ebbene quest’agenzia è un venditore diretto per noi, quindi DIRECT.

Un file ads.txt (se usate Adsense) ha questo formato:
google.com, pub-0000000000000000, DIRECT, f08c47fec0942fa0

Dove google.com è l'url del sistema di monetizzazione (in questo caso Adsense), pub-0000000000000000 è l'ID personale di ogni publisher, direct (venditore) riguarda il tipo di contratto, l'ultimo numero identifica il certificato del venditore.


SITO PERSONALE E BLOGGER
Il file ads.txt va quindi inserito all'interno del proprio server e precisamente nella root del sito, ma ovviamente in un sito proprietario è abbastanza semplice, a differenza di altri servizi dove non si ha il controllo dello spazio web.
Per un sito personale va inserito qui: https://mywebsite.com/ads.txt

Tuttavia da qualche tempo anche Blogger ha reso il tutto facilissimo, apportando dei cambiamenti alla propria piattaforma.
Basta accedere a Blogger: poi "Impostazioni", "Preferenze di ricerca", "Monetizzazione" ed infine "Modifica".
Non vi rimane che aggiungere il proprio ads.txt personalizzato.
Infine per Wordpress, potrete utilizzare: ads.txt manager (plugin)

Per saperne di più: Guida ads.txt (Adsense)

mercoledì 9 settembre 2020

Giveaway Di 20,000 € In Bitcoin Iscrivendosi Su Young Platform

Young Platform è un nuovo exchange italiano di criptovalute che sta mettendo a disposizione 20.000 euro in Bitcoin seguendo degli step. Attenzione non si tratta di un'estrazione: i 20.000 euro saranno ripartiti tra gli eventi diritto.
L'exchange permette di avere anche fee gratis a vita, invitando almeno 10 amici. 
Iscrizione con completamento degli step entro il 14 settembre 2020, poi sarà possibile accumulare altri biglietti sino al 21 ottobre 2020.


SICUREZZA ED ACQUISTI
Questione sicurezza è garantita da Modulus (fondi in cold storage), invece la liquidità dall'exchange Kraken. Dietro troviamo Banca Sella (nell'exchang è possibile anche scaricare gratuitamente un ebook per l'eventuali questioni fisicali).
Come metodi di pagamento, oltre alla classica carta di credito, c'è anche Google Pay ed Apple Pay.
Presente Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash, Litecoin, Stellar, Young ma ne verranno aggiunte molte altre tra cui Chainlink, EOS, Kyber, BAT, Algorand, Tether, Tron, OmiseGo, etc


OPERAZIONI
E' possibile comprare direttamente le cripto tramite la funzione "market" (imposto il quantitativo di cripto che voglio acquistare) oppure "limit" (cioè setto il prezzo di acquisto: ad esempio 0,02 BTC se il valore scende a 8700 euro). Presente ovviamente anche lo "stop loss".


GIVEAWAY DA 20,000 EURO
Totalizzato un biglietto si riceve già la possibilità di riceve un quantitativo in euro di Bitcoin (che verrà accreditato sull'account).
La cosa interessante è che invitando altre persone è possibile ottenere anche fee gratis a vita:
Per ottenere un biglietto dovrete seguire i vari step di sotto (mail, registrazione exchange, etc).
Quando un invito è considerato valido? Se colui che fate iscrivere, segue i primi 3 step:
1) Registrazione della propria mail
2) Registrazione all'exchange
3) KYC (cioè riconoscimento con la carta d'identità)

Gli altri 2 step (di cui il deposito di almeno 20 euro) non sono necessari al fine di considerare valido l'invito di un vostro amico (bastano i primi 3 sopra).
Ovviamente invitando vostri amici, oltre a guadagnare ulteriori biglietti (1 per ogni 10 amici invitati) vi permetteranno anche di avere fee gratis per un mese o a vita.
Come avviene la ripartizione dei 20,000 euro in Bitcoin? Se in giro ci saranno 20 biglietti quindi 20 aventi diritto: 20,000 euro diviso 20 ed ognuno riceverà 1,000 euro. Se saranno 40 a completare gli step: 20,000 euro diviso 40, ovvero 500 euro a testa e cosi via.

Per iscriverti: Young Platform (Iscrizione)

domenica 6 settembre 2020

Ragazzo Muore Dopo Aver Giocato Troppo A PUBG

Si sa che il giocare troppo a videogame può portare a dipendenza soprattutto tra gli adolescenti ma quello che è successo in India ha dell'incredibile. Infatti un ragazzo di 16 anni ha perso la vita dopo aver giocato a PlayerUnknown's Battlegrounds, per diversi giorni ininterrottamente, non mangiando e non bevendo acqua.
Il report è stato diffuso da IndiaTV, il ragazzo, residente nello stato dell'India centro-orientale Andhra Pradesh, ha sviluppato una grave disidratazione a causa del fatto che non ha assunto sufficiente cibo, né acqua. Secondo quanto riportato dalla TV asiatica, l'intervento della famiglia è avvenuto solo in seguito ai primi sintomi evidenti di disidratazione quando è stato portato d'urgenza in un ospedale nella città di Eluru. Il sedicenne è stato quindi sottoposto ad una operazione chirurgica, ma l'intervento medico è risultato vano.
PUBG è uno dei Battle Royale più celebri in tutto il mondo, ed è disponibile su PC Windows, Xbox e smartphone. A gennaio, sempre in India, è stato registrato un altro decesso per "dipendenza da PUBG": il venticinquenne Harshal Memane, deceduto per via di un ictus cerebrale in seguito a un gameplay prolungato sulla versione mobile del titolo.
L'uomo si era lamentato di non essere più in grado di muovere il braccio destro e la gamba destra, ed è stato subito dopo ricoverato in un ospedale vicino (per un'emorragia intracerebrale in corso), perdendo la vita poco dopo.
La dipendenza da gioco (Gaming Disorder) e le relative problematiche per la salute hanno costretto il governo cinese ad istituire diverse restrizioni, in particolare per i giochi online, come il riconoscimento facciale, la verifica del nome reale per rilevare giocatori minorenni e restrizioni anche sul tempo di gioco.

mercoledì 2 settembre 2020

Scoperta La Chat "The Shoah Party" e Le Red Room Sul Deep Web?

A metà luglio 2020 è venuta alla luce "The Shoah Party", ovvero una chat degli orrori dove la gente pagava per assistere a torture su bambini. Siamo sul Deep Web ovviamente.
Questa chat è stata scoperta dal nucleo investigativo del comando provinciale di Siena, coordinato dalla Procura dei Minori di Firenze. In questa chat veniva scambiato materiale illegale ed esperienze nel Deep Web. L'operazione che va sotto il nome di "Delirio" è iniziata ad ottobre 2019 (grazie ad un madre di Siena che aveva scoperto foto raccapriccianti sul cellulare del figlio) ed è venuta alla luce grazie alle perquisizioni nei confronti di due minorenni piemontesi, un ragazzo e una ragazza di 17 anni. I due minori sono indagati per istigazione a delinquere e CP.
La Nazione (edizione di Siena) scrive che a seguito delle indagini 25 persone (19 minorenni e 6 maggiorenni) di 13 regione italiane erano state accusate di detenzione e diffusione di materiale CP ed istigazione a delinquere. Nel corso della prima parte dell’indagine, tuttavia, si parlava di una chat WhatsApp nella quale gli indagati si scambiavano materiale (anche immagini e video inerenti l'ISIS).
Il ragazzo era anche amministratore del gruppo e raccontava di un’esperienza nel Deep Web nella quale aveva potuto assistere a torture inflitte su bambini dietro pagamenti in Bitcoin.
Secondo il ragazzo sulla Darknet di TOR si potevano raggiungere vere e proprie stanze delle torture chiamate Red Room nelle quali bambini e bambine venivano torturati e talvolta uccisi secondo le istruzioni impartite dal pubblico pagante.
Secondo le indagini, le Red Room erano site nel sud est asiatico. Durante le perquisizioni nelle abitazioni dei due minorenni piemontesi sono stati sequestrati computer, tablet, smartphone e chiavette USB. Su molti social (Facebook, 4chan, Reddit, Youtube, etc) ormai da anni si parla di questo fenomeno, in realtà la maggior parte delle persone di cui ne parlano lo fanno solo per aumentarne l'hype e il mistero sul Deep Web.
Ovviamente non si può escludere a priori l'esistenza di "servizi" di questo tipo, solo che bisognerebbe contestualizzare il fatto che la rete di TOR a grandi linee è un proxy (quindi molto lenta) e sicuramente non adatta a trasmettere video in streaming.


mercoledì 26 agosto 2020

Articoli Rimozione Malware, Privacy, Crittografia e Storie Di Hacker (Indice Completo)

In quest'articolo sono stati raccolti tutti gli articoli inerenti anonimato, crittografia, privacy, rimozione malware, sicurezza informatica e storie di Hacker (attacchi a sistemi informatici, banche, TV e spam). Nel proseguo verranno aggiunti i futuri articoli.

Riporto anche le altre sezioni del blog:


ANONIMATO E PRIVACY


ANTIVIRUS


CRITTOGRAFIA E SICUREZZA


MALWARE, PHISHING E BOTNET (STORIE E NEWS)


MALWARE (RIMOZIONE)


HACKER STORICI: PHREAKING (STORIE)


HACKER ATTACCHI (STORIE)


HACKER: TRUFFE E SPAMMERS (STORIE)


HACKER: WIKILEAKS ED ANONYMOUS (STORIE)


TV HACKERATE


TRUFFE ED ATTACCHI A BANCHE

Articoli Fisica, Matematica ed Elettronica Applicati Alla Realtà (Indice Completo)

In quest' articolo vedremo molte applicazioni informatiche (e non solo) applicate alla realtà. Si parlerà anche di Buchi Neri ed altri fenomeni naturali (software, app e non solo).
Esso verrà aggiornato di tanto in tanto.

Riporto anche le altre sezione del blog:



FISICA DEI VIAGGI NEL TEMPO, SPAZIO E TELETRASPORTO


INFORMATICA ED ELETTRONICA APPLICATA ALLA REALTA'


MATEMATICA


ONDE RADIO ED ELETTROMAGNETICHE


TELECOMUNICAZIONI