Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

mercoledì 26 luglio 2017

La Storia Dei Mercati Neri Sul Web: Dagli Anni 70 Al Deep Web

Sebbene il commercio sul Web sia iniziato solo intorno al 2006, i beni illeciti venivano scambiati "virtualmente" già negli anni 70 quando gli studenti dell'Università di Stanford e del Massachusetts Institute Of Technology utilizzavano ARPANET per acquistare Cannabis.
Alla fine degli anni '80 su newsgroup come alt.drugs si discuteva di droga e mercati illeciti.
Anche se poi le trattative venivano chiuse al di fuori.
Con lo sviluppo e la diffusione del World Wide Web e del commercio elettronico negli anni '90, gli strumenti per discutere o condurre transazioni illegali sono diventati sempre più.
Uno dei più noti forum di droga del Web fu The Hive, lanciato nel 1997 (forum di condivisione delle informazioni per la sintesi manuale di farmaci).
In seguito proliferano molti forum simili sino a che Operation Web Tryp eseguì diversi arresti.
Dall'anno 2000, si diffondono "Cyber-Arms Bazaar" website come ShadowCrew, Carders Market, Carders Planet, Counterfeit Library, The Grifters, etc
Questi mercati iniziarono nel 2006 e poi si trasferirono su TOR nel 2010.
In particolare Adamflowers creato nel 2006 e trasferitosi poi su TOR nel 2010.
Inizialmente le transazioni avvenivano tramite Hushmail (un servizio criptato ed anonimo), tra 2007 e 2009 sono stati stimati oltre 3.000 utenti iscritti.
Nel 2012 l'operazione Adam Bomb portò a diversi arresti ma fu importante per lo sviluppo dei market sul Deep Web perchè diede diversi insegnamenti: l'utilizzo di sistemi di pagamento quali PayPal e Western Union consentì alle forze dell'ordine di tracciare i pagamenti.
Serviva qualcos'altro: il Bitcoin.


DARKNET
The Farmer's Market, ovvero l'ex Adamflowers, si trasferì su TOR nel 2010.
La già citata operazione Adam Bomb fu la fine del mercato nero: 8 admin/moderatori furono arrestati.
Fra gli altri l'olandese Marc Willems e l'americano Michael Evron.
Tutti e 8 vennero condannati per riciclaggio di denaro, spaccio internazionale e cospirazione.
Willems nel 2014 riceverà 10 anni di carcere.
Il primo mercato di successo su TOR e basato su pagamenti tramite Bitcoin fu Silk Road, fondato da Ross Ulbricht sotto lo pseudonimo "Dread Pirate Roberts" nel febbraio 2011.
Il sito viene oscurato nel 2013 ed Ulbricht riceve l'ergastolo (verrà accusato anche di aver commissionato alcuni omicidi, in realtà mai eseguiti).
L'arresto di Ulbricht venne etichettato da molti come "la migliore pubblicità che i mercati neri potessero ricevere".
Atlantis, fu il primo mercato nero ad accettare Litecoin e Bitcoin contemporaneamente, venne chiuso spontaneamente nel settembre del 2013, poco prima del raid di Silk Road, lasciando agli utenti solo 1 settimana per ritirare i soldi.
Nel mese di ottobre del 2013, nel panico scatenato dalla chiusura di Silk Road, Project Black Flag chiuse rubando i Bitcoin degli utenti.
Stessa sorte per Sheep Market nel dicembre 2013, gli admin rubarono 6 milioni di dollari in Bitcoin agli utenti.
La popolarità di Black Market aumentò notevolmente dopo la chiusura di Silk Road e Sheep Market ma alla fine di novembre del 2013, il proprietario di Black Market annunciò che il market sarebbe andato offline.
A partire dalla fine del 2013 fino al 2014 nacquero molti altri market come Silk Road 2.0 , gestito dagli ex amministratori del primo Silk Road (Ulbricht escluso) e il market Agora.
Queste aperture non sono state sempre un boom, nel febbraio del 2014 infatti ritornarono Black Market Reloaded ed Utopia ma furono subito oscurati dalla Polizia Postale.
Nel febbraio 2014 brevissima vita ebbero anche Black Goblin Market e CannabisRoad, entrambi deanonimizzati e chiusi senza particolari difficoltà.
A novembre 2014 l'Operazione Onymous eseguita dalla FBI e dalla National Crime Agency del Regno Unito portò al sequestro di 27 siti nascosti tra cui uno dei più grandi mercati del tempo: il già citato Silk Road 2.0
Scompare nel nulla anche un market di nicchia chiamato Andromeda: anche qui forse si trattò di sito oscurato o più probabilmente di una Scam Exit.
A settembre 2014 il mercato è dominato da Agorà che schiva l'operazione Onymous e ad aprile 2015 diventa il più grande mercato del DW.
Insieme ad Evolution ovviamente che dominò il mercato diversi mesi, diventando un punto di riferimento.
Nel marzo 2015 gli admin di Evolution appunto, eseguirono una Scam Exit rubando 12 milioni di dollari agli utenti (metà quota del totale dei mercati del tempo).
La chiusura di Evolution portò molti utenti su Black Bank.
Tuttavia la Black Bank il 18 maggio 2015 annunciò la sua chiusura per manutenzione, prima di scomparire nel nulla con una truffa simile ad Evolution.
Viene oscurato anche Shiny Flakes con il venditore tedesco Moritz arrestato.
Nel mese di aprile, TheRealDeal, si specializza su Exploit, Malware e vendita di armi.
A maggio molti market tra cui TheRealDeal subiscono diversi attacchi DDoS.
I proprietari del market crearono un sito web di Phishing per ottenere le password degli attaccanti e successivamente scoprirono la collaborazione tra gli aggressori e l'admin del mercato stesso (Mr.Nice Guy) che stava progettando di scammare i propri utenti, rubando i loro soldi.
Il 31 luglio la polizia italiana, in collaborazione con Europol, chiuse il Mercato Nero Babylon contenente 11.254 indirizzi di wallet Bitcoin e 1 milione di euro in totale.
Alla fine di agosto, Agorà annunciò una chiusura temporanea dopo aver riportato "attività sospette" sul loro server, sospettando qualche tipo di bug/attacco su TOR che avrebbe messo in pericolo la privacy degli utenti.
Ad ottobre 2015, AlphaBay è riconosciuto come il più grande mercato nero del Deep Web.
Più o meno in quest'anno si diffondono altri mercati quali Dream Market, Hansa Market, Vahalla Market.
Nel 2016 scompare nel nulla East Indian Company: altro Scam Exit probabilmente.
Da segnalare anche nel 2016, il crollo improvviso di Nucleus, dietro nessuna spiegazione plausibile e soldi scomparsi nel nulla.
Nel maggio del 2017, il mercato Bloomsfield viene chiuso e sequestrato con diversi arresti in Slovacchia.
Sempre nello stesso mese, il mercato Outlaw "denunciò" un furto di portafogli di grandi dimensioni sui loro server, in realtà l'ipotesi più probabile è che anche qui si trattò di una Scam Exit degli admin.
Il 4 luglio 2017 come un fulmine a ciel sereno cala il sipario sul più grosso market dell'epoca, ovvero AlphaBay: il fondatore Cazes viene arrestato in Tailandia e il sito chiuso (Cazes poi si suicida).
Qualche settimana prima, il 20 giugno 2017 Hansa Market viene compromesso dalla polizia olandese che ne prende il controllo: vengono carpite password, IP, transazioni Bitcoin e discussioni degli utenti iscritti.
1 mese dopo, nella stessa operazione che ha portato alla chiusura di Alphabay, il sito viene oscurato.
Dopo queste chiusure improvvise, a dominare i traffici sul DW, troviamo: Dream Market e Valhalla Market e poi a seguire Wall Street Market, The Trade Route, Darknet Heroes League, CGMC, Pyramid Market e The Majestic Garden.
Diversi di questi sono "chiusi" ed accessibili solo su invito.

Nessun commento:

Posta un commento