Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

venerdì 19 febbraio 2016

La Storia Di John Draper: La Blue Box e Le Chiamate Gratuite

John Draper, meglio noto come Captain Crunch (o Crunchman), è assolutamente una delle figure cardine della storia dell’informatica e della telematica.
Inoltre fu uno dei primi Phreaker della storia.
Quando a 21 anni fu costretto ad arruolarsi fu mandato in Alaska ed è lì che, grazie ad amici, scoprì che era possibile telefonare gratis sfruttando la frequenza 2600 Hz.
Più o meno in questo periodo conobbe il grande Joe Engressia che gli spiegò alcuni di questi trucchetti.
La bravura di Draper fu nel riuscire a capire perchè succedeva ciò.
Congedato nel 1968 dall’Aeronautica militare statunitense, gira con degli amici per gli Stati Uniti su un vecchio furgone Volkswagen, che nella parte posteriore ospita un sofisticato generatore di segnali in multifrequenza (una versione gigantesca di quei telecomandi che poggiati sulla cornetta permettono di interagire a distanza con le segreterie telefoniche di casa, dando modo di ascoltare e cancellare i messaggi).
L’attrezzatura computerizzata viene sfruttata non appena qualcuno dell’equipaggio avvista una cabina telefonica lontana da occhi indiscreti.
Il vecchio furgone si ferma così nei punti più remoti e desolati: da uno sportello salta fuori un cavo che collegato l’apparecchio telefonico e, instaurato il collegamento con l’apparecchiatura infernale, permette qualsiasi operazione fraudolenta.


LA BLUE BOX
Pochi anni dopo Draper scoprì che il fischietto regalato nelle scatole di cereali Captain Crunch (da qui il suo soprannome) produceva un tono a 2600 Hz, esattamente quello necessario ad aprire il canale di controllo per la comunicazione con le centrali telefoniche della compagnia Bell (una delle più grandi compagnie telefoniche del mondo).
Infatti la tastiera emetteva un suono con una frequenza di 2600 Hz, cioè un segnale che le centraline telefoniche utilizzavano per identificare il riaggancio della cornetta.
Questa frequenza usata da AT&T Long Lines indicava che una Trunk Line era libera e disponibile per una nuova chiamata.
Questo consentiva di sconnettere un capo della Trunk Line, ma di lasciare attivo l’altro capo nella modalità operatore, senza addebiti di chiamata.
In seguito riprodusse il segnale generato dal fischietto, con un piccolo circuito elettronico che battezzò Blue Box e permetteva di chiamare gratuitamente con facilità, sfruttando i numeri verdi.
Le Blue Box devono il loro nome al colore della scatola utilizzata per contenere il primo apparecchio di questo tipo.
La sua invenzione ovviamente era illegale e quindi, di lì a poco, gli procurerà tanti problemi.
Il costo di tutte le chiamate effettuate gratuitamente grazie alle Blue Box, il costo della riprogettazione dei protocolli di linea e la sostituzione dell’infrastruttura(per aumentarne la sicurezza) è davvero difficile da calcolare, ma si presume davvero ingente.


GLI ARRESTI NEGLI ANNI 70
Nel 1971 su un giornale apparve un articolo che denunciava la produzione di tale apparecchio e la vendita ad esponenti del crimine organizzato che l’avrebbero utilizzata per gestire i loro sporchi traffici.
Quando cominciarono a spargersi le voci Draper venne avvicinato da alcuni giornalisti ai quali rilasciò persino un intervista, firmando così la sua confessione.
E' in questo periodo che conosce Steve Wozniak (futuro fondatore dell'Apple con Steve Jobs), con il quale nacque una lunga e duratura amicizia.

"Wozniak mi contattò quando facevo il DJ alla KKUP e chiese se volevo venire a trovarlo per dare un’occhiata alla sua Blue Box. 
Voleva che gli mostrassi come usarla.
Io ero molto sospettoso. 
Era un periodo in cui c’erano molti arresti e avevo paura che stessero cercando di incastrarmi. 
Così ho fatto in modo di andare a trovarlo senza avere con me nulla di compromettente e che non succedesse nulla di illegale. 
Quando sono arrivato Steve mi fece vedere la Blue Box che aveva costruito e non era un granché.
Il problema della sua Blue Box era che generava onde quadre invece che sinusoidali: in questo modo i toni non sono puliti. 
Sono di pessima qualità e chi l’avesse usata avrebbe generato una richiesta di assistenza in centrale perché non avrebbero accettato i toni.
Dopo essere diventati amici mi presentò Steve Jobs". 

I due Steve dopo aver appreso le sue tecniche, iniziano a costruire Blue Box da vendere porta a porta nei dormitori universitari di Berkeley, per sbarcare il lunario.
È questa la prima attività di quelli che nel giro di pochi anni diventeranno i presidenti della multimiliardaria Apple company.
Si racconta di una leggendaria telefonata in Vaticano (ovviamente gratuita), che fu la prova d’esame con la quale Wozniak volle sperimentare per la prima volta le tecniche di Boxing appena apprese. Woz cercò di farsi passare per il segretario di stato Henry Kissinger, e per poco non riuscì a entrare in contatto diretto con Papa.
Tuttavia il destino dei tre sarà diametralmente opposto: i due Steve fonderanno l'Apple, Draper invece finirà in carcere.
Poco dopo infatti, anche memore dell'interista del 1971, Draper verrà accusato e sbattuto nel carcere di Lompoc (dove venne condannato a 2 anni di reclusione).
Ma così facendo John in prigione ebbe modo di istruire altri detenuti, generando decine di altri Captain Crunch e questi, al contrario dell’originale, avrebbero realmente messo a disposizione di criminali le loro conoscenze.
Dopo l’uscita dal carcere Draper scoprì il mondo dei computer e ARPANET, la rete che gli permise di fare conoscenza con ragazzi che avevano gli stessi suoi interessi.
Pare inoltre che Draper si fermasse dinnanzi a cabine telefoniche e senza pagare alcunché era in grado di impostare una telefonata in tutto il mondo: Giappone, Russia, Inghilterra, etc
Una volta che aveva stabilito il percorso della telefonata attraverso dozzine di stati, digitava il numero di una cabina accanto che, dopo pochi minuti, cominciava a suonare.
Dunque Draper non riuscì ad abbandonare l’amata attività di Boxing: nel 1974 l’FBI lo accusò nuovamente di aver compiuto quei reati che lo avevano portato in carcere qualche anno prima.
Il capitano venne condannato a tornare in carcere (nella contea di Alamada) dal quale uscirà nel 1977.


L'ESPERIENZA ALLA APPLE
Sempre negli anni 70, tra una reclusione e l'altra, Steve Wozniak (come membro della nascente Apple) incaricò Draper di creare una scheda per interfacciare l’Apple II alla linea telefonica.

"Fu la AT&T a bloccarla. Erano spaventati.
Siccome tutto era in software, l’interfaccia poteva avere “fini criminali” ed è chiaro che queste cose sono fuori discussione. 
Con il software giusto e una tabella dei toni la scheda si poteva trasformare in una Blue Box. 
AT&T non voleva nulla del genere. Fecero pressione su Jobs. 
Non su Woz, ma su Jobs perché dicesse “Accidenti, la AT&T dice che se facciamo uscire questa scheda ci faranno causa”.
Inoltre la scheda aveva bisogno di essere collegata alla presa del telefono e all’epoca, nel 1976, ci si poteva attaccare alla linea telefonica solo con un dispositivo di connessione approvato dalla Pac Bell. E il più economico costava 450 dollari.
Quindi per usare la scheda una persona doveva spendere anche questi ulteriori 450 dollari".

Dunque questa scheda, chiamata “Charlie Board”, non venne mai messa in produzione a causa delle pressioni della compagnia telefonica AT&T che ne temeva i potenziali abusi.
Steve Wozniak comunque durante la fase di progettazione si divertì a usare la scheda per escogitare uno dei suoi scherzi, come racconta Draper stesso:

"Scrissi i programmi in basic per pilotare la scheda e farle eseguire delle operazioni. 
Scrissi un piccolo software dimostrativo che chiamava un numero, preparai una nota per Woz che ne spiegava il funzionamento e poi me ne andai a casa a riposare. 
Gli lasciai la cassetta con il software sulla scrivania.
La mattina dopo appena entrato Jobs mi saltò addosso urlando e lamentandosi che l’avevo chiamato a casa più volte di notte, dando fastidio i suoi genitori. 
Quando entrai nel laboratorio Woz e Wigginton stavano ridendo forte.
Woz mi disse che la scheda funzionava bene e mi rivelò con orgoglio che l’aveva programmata perché chiamasse di continuo casa Jobs".
In anni recenti invece si deve, anche, a lui la realizzazione del sistema di difesa informatico chiamato “CrunchBox”.


LEGGENDE METROPOLITANE
John e i suoi amici riuscirono a scoprire un numero riservato della Casa Bianca e intercettarono le chiamate in entrata e in uscita, trasmettendo tutto dagli altoparlanti del laboratorio.
Un giorno sentirono un agente della C.I.A. parlare con il presidente Richard Nixon, e capirono che la password per parlare con il presidente era Olympus.
Chiamarono allora il numero riservato, e questa fu la traduzione della chiamata:

John: “Olympus, per favore”
Operatore: “Un attimo, per favore…”
Nixon: “Che succede?”
John: “Signor Presidente, è in atto una crisi qui, a Los Angeles”
Nixon: “Che tipo di crisi?”
John: “Siamo senza carta igienica, Signor Presidente.”

Nessun commento:

Posta un commento