Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

martedì 29 maggio 2018

Traders Di Bitcoin Accusati Di Spoofing e Wash Trading

L'ipotesi ventilata dal Dipartimento di Giustizia americano è molto grave: si sta indagando sulla manipolazione del prezzo del Bitcoin da parte dei traders.
L’ipotesi di manipolazione, però, non riguarda soltanto il prezzo del Bitcoin ma anche quello delle altre criptovalute (Ethereum in primis).
L'accusa (penale) è quella di "spoofing", che viene a configurarsi nel momento in cui i traders inondano il mercato con falsi ordini per indurre gli altri partecipanti a moltiplicare acquisti e vendite, con l’obiettivo di gonfiare o far crollare i prezzi.
Altra attività illecita nel mirino è il cosiddetto “wash trading”, in cui un trader-truffatore compra e vende con se stesso per creare la falsa impressione che esista una domanda di mercato; questo attira gli investitori e manipola il prezzo.
L’ipotesi di manipolazione ha frenato il prezzo del Bitcoin che dopo la notizia è scivolato sulla soglia dei 7.400 dollari per poi continuare a perdere terreno nel corso delle giornate successive (ad oggi è sui 6.200 dollari).
La debolezza della quotazione non è rimasta confinata ma si è estesa anche al resto del comparto criptovalute con ribassi che hanno interessato tutte le principali quotazioni virtuali.
Il clima negativo e il prezzo al ribasso del Bitcoin sta probabilmente formando un "bearish flag pattern" che potrebbe in parte spiegare la continua pressione di vendita oggi evidente.
Non stanno certo aiutando neanche le decisioni dell’exchange Bithumb, che ha annunciato il prossimo stop del trading sulle Altcoin in almeno 11 Paesi citando rischi di riciclaggio di denaro e altre attività criminali (tra cui il terrorismo) legati all’utilizzo delle criptovalute.
A questo punto, verrebbe da dire che la debolezza è intrinseca nel meccanismo di funzionamento del sistema stesso (soggetto appunto a rialzi e ribassi, a seconda degli scambi sul mercato).

Nessun commento:

Posta un commento