Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

giovedì 26 gennaio 2017

La Storia Di Eric "Zyklon" Burns: L'Hacker Innamorato Di Crystal (1999)

"Crystal, I Love You"

Il 13 gennaio 1999, un Hacker aggirò il sistema di sicurezza della CIA danneggiando il disco rigido e lasciando il messaggio "Crystal, I Love You" si firmò come "Zyklon".
Questi erano gli stessi messaggi lasciati sul sito Web USIA circa cinque mesi prima, quando l' Hacker distrusse anche dei files lasciando un cavallo di Troia che avrebbe ripetuto le stesse operazioni in seguito.
"Zyklon" era il gas velenoso usato dai nazisti nei loro campi di sterminio (seconda guerra mondiale).
In realtà ad essere attaccato non fu solo il sito della CIA ma anche un'altra decina di siti e sistemi informatici.
Gli attacchi iniziarono tra 1998 e 1999.
Un'altra frase nota e di scherno usata era "Hack By Zyklon".
Ad essere presa di mira da Zyklon fu anche l'azienda Dynamics Inc., una società informatica di pubblici affari.
L'Hacker illegalmente entrò nel sistema informatico aziendale rubò la password di sistema, e sostituì la pagina Web di uno dei clienti della società con la propria pagina Web.
Sam Simon, presidente della società, disse che colui che s' infiltrò nel sistema "scriveva il nome di una ragazza".
A dire di Simon, distrusse anche il sistema operativo (danni per 5.000 dollari).

"Penso che sia un criminale. Non mi interessa la sua età. Ha inflitto un danno significativo su di noi e gli altri clienti. Ciò è altrettanto criminale come una qualsiasi intrusione in casa o in ufficio di qualcuno"

Il nome di Zyklon era presente anche quando venne defacciato il sito della Casa Bianca.
Ogni sito hackerato, includeva sempre la frase "Crystal, ti amo" e, occasionalmente, altri dettagli di questa ossessione di Zyklon verso questa ragazza.
Tuttavia dopo mesi e mesi ricerche, grazie ad un'indagine dell'FBI, il gran giurì federale di Alexandria incriminò Eric Burns, di Shoreline (Washington), sostenendo che fosse lui il misterioso Zyklon e formalmente lo accusò di diversi capi di intrusione informatica.
Burns, ai tempi aveva 19 anni.

Peter Robbins (psichiatra infantile del Fairfax County): "Stava cercando di impressionare questa ragazza. Andava a scuola con lei ma lei usciva con qualcun altro e lui disse quanto l'amava su questi siti. Uno dei suoi amici le mostrò [quello che aveva fatto] e non credo che a lei gli sia piaciuto molto. Non credo che le ragazze delle scuole superiori siano impressionate dal leggere il proprio nome sui siti Web a seguito di atti vandalici. Fiori e una poesia avrebbero fatto un lavoro migliore"

Burns fu in grado di programmare un software chiamato "Web Bandit", che gli permise di eseguire la scansione del Web alla ricerca di computer vulnerabili.
Eric ricevette 15 mesi di carcere, 36.000 dollari di multa e non potè toccare computer per 3 anni.
I danni stimati furono tra i 40.000 e i 120.000 dollari.

Nessun commento:

Posta un commento