Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

venerdì 10 aprile 2015

La Bitcoin Foundation Vicina Al Fallimento: è In Bancarotta

Dopo gli Exit Scam(Evolution) e la chiusura di diversi market sul Deep Web(Silk Road e le sue evoluzioni) per l'universo Bitcoin continua il momento difficile.
Momento difficile che si riperquote anche sull'impossibilità di costruirsi un'immagine di affidabilità.
Infatti tra exchange che implodono in modo improvviso e le suddette vicende di cronaca, che a vario titolo coinvolgono crimini compiuti con la criptomoneta, il Bitcoin non è esattamente sinonimo di limpidezza.
Ora ci si mette anche una brutta situazione per la Bitcoin Foundation, proprio quell'organizzazione, che era stata creata nel 2012 da diverse figure di spicco della community Bitcoin, per promuovere la criptomoneta e raccogliere fondi anche per gli stessi sviluppatori del software che muove il tutto.


BITCOIN FOUNDATION IN BANCAROTTA
Olivier Janssens, neoeletto nel consiglio della fondazione, infatti, ha pubblicato un lungo post in cui ha comunicato a tutti i sostenitori quello che ha scoperto grazie alla nuova carica: la Bitcoin Foundation si è di fatto mangiata tutti i soldi dei donatori ed è praticamente in bancarotta.
Mala gestione, spese pazze e mancanza di trasparenza, hanno permesso di prosciugare tutti i fondi all'oscuro dei membri sostenitori, con il risultato che la fondazione non è più in grado di finanziare gli sviluppatori, né tanto meno portare avanti qualsiasi altra attività.
La Bitcoin Foundation non ha alcun legame diretto(ufficiale) con lo sviluppo e il mantenimento di Bitcoin, ma appunto era la cosa più vicina ad una figura di questo tipo e sicuramente anche questa vicenda potrebbe danneggiare l'immagine della criptomoneta.


I GUAI ARRIVANO DA LONTANO
Dei fondatori originali dell'organizzazione, solo lo sviluppatore capo di Bitcoin Gavin Andresen era rimasto a bordo, dopo che alcune delle figure di spicco avevano fatto una brutta fine.
Uno su tutti, Charlie Shrem, finito in carcere per riciclaggio nella vicenda Silk Road.
Il 24enne Shrem era stato arrestato a gennaio dello scorso anno insieme a Robert M.Faiella, exchanger di Bitcoin noto anche come BTCKING: i due, secondo l'accusa, avevano organizzato uno schema di vendita della valuta digitale, per un totale di un milione di dollari in Bitcoin, agli utenti di Silk Road, il mercato nero dell'underground digitale utilizzato per scambiare materiali illegali tra cui droga ed armi.
Shrem è stato condannato a una pena di due anni di carcere e a tre anni di libertà vigilata, e subirà una confisca pari a 950mila dollari.
"Non ci sono scuse per quello che ho fatto, ho violato la legge e l'ho violata in maniera grave".
Shrem, nel mese di settembre, si era già dichiarato colpevole, riconoscendo le accuse di riciclaggio che pendevano sul suo capo dal momento dell'arresto, seguito allo smantellamento del mercato nero di Silk Road.
L'imprenditore aveva ammesso che per 11 mesi nel corso del 2012 avrebbe consapevolmente supportato attraverso BitInstant le attività di BTCKing, al secolo Robert M.Faiella, impegnato nella conversione di Bitcoin venduti agli utenti di Silk Road.
La condanna per il giovane avrebbe potuto essere molto più pesante e avrebbe potuto superare i 5 anni di carcere se nei mesi scorsi non avesse scelto il patteggiamento.
Non gli è stato concesso di scontare l'intera pena in regime di libertà vigilata per la gravità dei suoi reati, ha spiegato il procuratore newyorchese Preet Bharar, perché "ha consapevolmente agevolato l'acquisto e l'uso di Bitcoin da parte di terzi per l'acquisto di sostanze illegali sul sito di Silk Road" e "ha trascurato i propri doveri di supervisore di BitInstant, anteponendo il profitto illegale alla responsabilità etica e morale".
Al fresco ci starà certamente anche Hal Finney, famoso crittografo e pioniere di Bitcoin: passato a miglior vita qualche mese fa all'età di 58 anni a causa della SLA, l'uomo ha deciso di farsi crio-conservare.
Il suo corpo è stato congelato in Arizona dalla Alcor Life Extension Foundation con una tecnica che prevede la sostituzione dei fluidi corporei con una composizione chimica chiamata M-22 che ha l'obiettivo di evitare la formazione di cristalli di ghiaccio che distruggerebbero le cellule.
L'obiettivo è quello di far arrivare sano il suo corpo nel futuro: lui e la moglie (che ha condiviso la sua scelta) sperano che da qui a 20 anni la tecnologia possa trovare una soluzione per allungare la vita dell'uomo.

12 commenti:

  1. il problema è che bitcoin di fatto è come la HSBC (Hong Kong and Singapore Bank del noto scandalo Falciani). Promosso inizialmente come arma decentralizzata contro le banche brutte e cattive piene di speculatori ed evasori, in mano ai politici o legate ai governi, si è rivelato un luogo che non previene la speculazione selvaggia, permette di riciclare denaro ed evadere, non è immune da truffe e non rispetta liste embargo e prescrizione contro il terrorismo. Sapere che la foundation sperpera i soldi proprio come fanno i manager di Manhatthan che sperperano denaro in prostitute e coca, è l'ennesimo duro colpo al mito della valuta virtuale.
    Ci sono oltre 600 monete virtuali nel web, molte delle quali praticamente sconosciute. Ci vorrebbe qualcosa di diverso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il punto è che ci sarà sempre chi se ne approfitta o cerca di evadere la legge a proprio profitto.
      Io son del parere che il Bitcoin ha avuto una certa notorietà proprio per il fatto che si può usarlo per fini illeciti.
      Senza Deep Web, molto probabilmente, sarebbe equivalente a tutte le altre valute.

      Comunque ho pochi dubbi sul fatto che...in una vita sempre più "telematica", in futuro le monete virtuali prenderanno sempre più piede ed entreranno nelle vite di tutti.
      Non so però se, appunto, sarà il Bitcoin...l'Euro di oggi.
      Come dici, di valute virtuali ce ne sono a centinaia.
      Io credevo nei Litecoin ma mi sà che per il momento non c'è aria.

      Elimina
    2. Il problema è se si vuole fare una moneta migliore od una moneta come tutte le altre.
      Favorire la speculazione non la rende migliore, bensì come tutte le altre o peggio.

      Elimina
    3. Il problema è che nel 99% dei casi, proprio la "libertà"(la mancanza appunto di un ente che controlli il tutto) porta alla speculazione.
      Ne sono altre testimonianze il file sharing o lo stesso Deep Web.

      Va da sè però che il Bitcoin è una moneta...e queste cose le sta pagando, a caro prezzo.
      Se è vero che senza gli affari illegali(quindi l'elevata circolazione della moneta) non avrebbe mai raggiunto un simile valore è altrettanto vero che il suo valore di mercato è molto influenzato anche da quello che gli succede "intorno".
      Siti chiusi, Scam Exit ed ovviamente brutta fama.
      Ogni scandalo che la riguarda o Bitcoin che scompaiono ne abbassa, miseramente, la quotazione.

      Elimina
    4. il mercato della droga come silkroad ne fa aumentare il valore, perchè pur di farsi uno la prende anche a prezzi elevati, tenendo ben presente comunque che il valore elevato nel tasso di cambio con un'altra valuta va sempre commisurato all'aggiornamento dei prezzi nel negozio dove c'è il prodotto in vendita. Se questo automaticamente fa la percentuale giusta rispetto al prezzo in dollari può avere un tasso di cambio qualsiasi che non importa.Vero è che sei ai 6,5 miliardi di persone e 10 milioni max di bitcoin, è quasi ovvio che all'aumentare dell'uso della valuta questa cresca in modo inusuale a valori assurdi, ma più grandi sono le fluttuazioni del tasso di cambio con altre valute come euro e dollari, specie in relazione ai giorni necessari affinchè cresca o crolli il prezzo, maggiore è il rischio di chi fa il cambio fra le monete di perdere centinaia di milioni perchè nel tasso di cambio fa la controparte fra chi compra bitcoin e chi li converte in denaro classico.
      Insomma il problema non è il denaro od il tasso di cambio, è la mente che lo utilizza, il politico, il bankster amico che al morto di fame chiede mutui finanziarti al 50-60% con schema francese, ed al parente di Ciccio eminente politico concede il prestito gratis per scalare una società con cifre folli, solo per avere il controllo di una data poltrona in una certa lobby,... tutto questo è indipendente dal denaro o dal tasso di cambio.

      Elimina
    5. per esempio il blogger http://fottitalia.blogspot.it/2014/11/hacking-team-in-finanziaria.html
      individua una delle possibili soluzioni ai problemi economici del paese la creazione di un hacking team che svuoti i conti degli evasori fiscali, non la creazione di una moneta virtuale...

      Elimina
    6. Bè si ovvio...del resto monete con range di fluttuazioni così elevate e veloci sono sempre pericolose(per questo credo che se la cosa non verrà regolarizzata, ben difficilmente il Bitcoin prenderà definitivamente piede).
      Vale ovviamente anche l'opposto.
      Cioè se qualcuno, ai tempi, avesse "fiutato" il repentino incremento di valore della valuta...
      In realtà c'è chi, casualmente, si è ritrovato una fortuna sull'hard disk.
      Io personalmente conobbi il Bitcoin quando aveva ancora un valore di una decina di dollari(quindi proprio all'inizio della creazione della valuta) ma non avrei mai creduto che, da lì a poco, avrebbero raggiunto un simile valore di mercato..
      Del resto qualche anno fa anche i market sul Deep Web non erano come quelli di oggi e non c'era davvero nulla che facesse presagire ad un aumento simile.

      Riguardo la proposta dell'Hacking Team, effettivamente, sarebbe una bella roba :)

      Elimina
  2. PS: perchè non metti un dynamic background theme?
    ce n'è uno con la pioggia perfetto:
    http://dynamic-background-theme.blogspot.it/2014/12/gentle-rain-pattering-against-window.html?q=rain
    Qui le istruzioni per caricarlo su blogger
    http://dynamic-background-theme.blogspot.it/2014/12/guide-dynamic-backgroung-theme-for-blogger-blogspot.html
    esempio:
    http://ing-gg.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del consiglio, bell'effetto sul tuo blog.
      Avevo pensato ad una cosa del genere ma non volevo appesantire troppo il tutto.
      Però mi pare di capire che non sia troppo "pesante" come cosa.

      Elimina
  3. http://ing-gg.blogspot.it
    E' pesante di suo, perchè usa webgl come le ambientazioni virtuali di sketchfab o applicazioni unity integrate nei post.
    Anche l'applet twitter rallenta perchè deve essere caricato.
    In effetti quel blog lo uso per annotarmi le cose che mi interessano. Una specie diversa di segnalibri del browser o diario.

    La modifica del codice html per far eseguire un video youtube come sfondo del blog è facilmente ripristinabile semplicemente conservando il backup del codice html del tema del blog. Il ripristino è anche più semplice.
    Su wordpress è più semplice perchè esiste un widget apposito e basta disattivarlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si si notavo, magari è anche il sottofondo sonoro ad appesantire il tutto.

      Elimina
  4. If you're looking for the #1 bitcoin exchange company, then you should pick YoBit.

    RispondiElimina