Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

domenica 6 agosto 2017

Qual è La Differenza Tra Soft Fork ed Hard Fork? Bitcoin

Il Fork (derivazione) della Blockchain dei Bitcoin è uno degli eventi più temuti.
Qualsiasi Fork è problematico perché rischia di dividere una blockchain in due diverse che non sono compatibili.
Quando avviene il Fork da un certo punto in poi, nasceranno una (o più) catene.
Questa nuova catena ovviamente avrà lo storico “uguale” fino a quel punto (Fork appunto): non verrà azzerato niente.
Insomma prima del Fork, le transazioni rimarranno valide su entrambe le catene.
Inutile precisare che sulla Blockchain sono salvate tutte le transazioni, dal 2009 ad oggi.
Il valore delle nuova moneta soggetta a nuove regole sarà diverso, ovviamente.
Chiaramente sarà possibile gestire le due monete con due wallet diversi.
Come si forma un Fork? Ci sono vari modi: da eventuali bug ad aggiornamenti.
Un Fork si potrebbe creare anche per via del meccanismo di convalida dei nodi.
Un nodo può essere lecito o meno, quando viene rifiutato non ci sono convalide da parte della rete quindi i blocchi diventano "orfani" e la catena viene considerata non valida (in realtà i blocchi non validi vengono subito abbandonati).
Quelli validi invece vengono convalidati ed aggiunti alla catena "lecita", la catena più lunga (dunque lecita) viene aggiunta allo storico della Blockchain.
Le transazioni valide ma con meno blocchi vengono concatenate a nuovi blocchi.
Il Fork può anche originarsi quando due o più blocchi hanno la stessa lunghezza della catena.
Ciò generalmente si verifica quando due o più miners risolvono un blocco contemporaneamente o quasi.
Come detto però il Fork si verifica soprattutto quando la moneta subisce aggiornamenti o variazioni di regole.
I blocchi vecchi essendo precedenti alle nuove regole continueranno a seguire la vecchia catena, le transazioni nate dopo...seguiranno le nuove regole quindi avviene una biforcazione.
Una volta che una Blockchain è divisa, le monete di proprietà degli utenti su una data catena potrebbero non essere riconosciute dagli utenti dell'altra catena.
La ragione più comune di ciò è che appunto parte della rete utilizza un software che non è completamente compatibile con il resto della rete, il che significa che le loro transazioni non vengono riconosciute e accettate da altri utenti.


SOFT FORK
Ciò avviene quando le nuove regole sono compatibili con le vecchie.
Dunque le differenti versioni dei software saranno compatibili con le nuove
Si avrà quindi un Soft Fork quando una versione aggiornata del protocollo è compatibile con quelle vecchie e non aggiornate: perciò le vecchie versioni del software sarebbero in grado di riconoscere anche i blocchi nuovi generati dai miner “aggiornati”.
In caso di Soft Fork, il cambiamento non sarebbe totale perché solo pochi nodi della rete Bitcoin dovrebbero fare l’aggiornamento.
Ovviamente tutti i nodi della rete continuerebbero a riconoscere i nuovi blocchi generati dal software aggiornato come validi e la Blockchain continuerebbe ad andare avanti sulla sua strada.


HARD FORK
L'Hard Fork si verifica quando invece ci sono cambiamenti drastici.
Cioè la nuova versione non è compatibile con la vecchia versione.
Se uno sviluppatore realizza cambiamenti controversi, alcuni utenti possono decidere di non adeguarsi alle nuove regole non aggiornando il software.
Ciò appunto causa il Fork della catena di blocchi, dividendo la rete in due protocolli/versioni concorrenti.
Dunque le nuove regole di validità devono essere accettate da tutti i nodi della catena e se qualcuno decide di non farlo non ci sono soluzioni che tengano o vie di mezzo.
Si verrebbero quindi a creare due Blockchain separate, i cui blocchi non possono comunicare tra loro. Questo è il rischio principale che gli utenti Bitcoin non vogliono correre, perché temono in una svalutazione della criptovaluta, oltre a delle possibili perdite di Bitcoin durante questo drastico cambiamento.
Ecco perchè durante un eventuale Fork è consigliato non eseguire assolutamente transazioni.

4 commenti:

  1. Hard Fork approvato e subito il Bitcoin schizza da 2700 euro a 3200 euro...Quindi se uno ha una fortuna investita, per riconvertirla in dollari deve trovare capitali più alti di 500 euro per ogni bitoin, quindi è più difficile presupporre che la gente abbandoni il bitcoin classic per l'hard fork riconvertendo tutti i BC che ha in $$$$ e poi andare in qualche altra moneta o nella hard fork.
    mah...
    Il mercato mi pare un filino controllato dai major.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però poteva anche andare male, non a caso dopo il primo agosto il BTC è calato un bel po' di valore però dopo qualche giorno è tornato ad aumentare.
      Diciamo che la cosa è abbastanza incontrollabile!

      Elimina
    2. mah...continuo ad essere titubante. Tutte le monete virtuali hanno rialzi e ribassi giornalieri praticamente sincroni. Nella contrattazione oraria le cose cambiano. Nel valore assoluto fra diverse dark pool il valore cambia, ma eventi quali Brexit e possibili crolli della moneta USA/EU, o forti spostamenti di denaro come nel caso di retate dell'FBI o scamming di grossi siti, mandano facilmente al rialzo od al ribasso il valore di tutte le monete...assieme. L'unica eccezione sono gli hacking come nel caso di etereum che rimangono limitati alla sola moneta hackerata.
      Quindi che senso ha avere decine di monete diverse se poi l'andamento è simile? questo dipende dall'idea che investire in più monete comporti un minor rischio, proprio perchè si differenzia l'investimento... ma il comportamento delle diverse valute virtuali è identico. Quindi non stai differenziando un bel niente. Stai investendo nella stessa classe di rischio in fiches dal diverso valore e medesimo rischio ed i piccoli non contano niente, perchè seguono il mercato ed il mercato è influenzato da pochi, ovvero da chi muove grandi somme di denaro.

      Elimina
    3. Sicuramente c'è una correlazione nei rialzi e nei ribassi però l'investire in tante monete può essere visto con il fatto che magari ad una moneta "succeda" qualcosa.
      Anni fa ad esempio i Bitcoin e Litecoin avevano grossomodo lo stesso valore...quest'ultimi (per quanto ancora interessanti secondo me) son rimasti sempre sui 20/40 dollari, invece i Bitecoin ora hanno sfondato i 4.000 dollari.
      L'utile è abbastanza evidente.
      Stesso discorso oggi per Ethereum e Monero che, ora come ora, sembrano avere qualcosina in più rispetto alle altre o comunque sembra che il loro futuro possa essere più splendente delle altre (al di là dei rialzi e ribassi nell'immediato).

      Elimina