Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

venerdì 13 maggio 2016

Amazon Integra I Video, YouTube Risponde Con Una Chat

Sul sito di Amazon a breve sarà possibile pubblicare video e guadagnare soldi grazie a banner e pubblicità.
Amazon dunque sfida YouTube e Netflix sul loro campo.
Con il nuovo servizio Amazon garantirà ai suoi clienti un’offerta più ampia senza dover pagare i contenuti in anticipo, dal momento che molti degli utenti che pubblicheranno i loro video saranno pagati a seconda di quanto i contenuti verranno visualizzati.
Amazon ha detto che il nuovo servizio è rivolto a «produttori di video professionisti», e pone come unico requisito che i video siano in alta definizione e abbiano i sottotitoli per i non udenti.
Amazon è però in ritardo su YouTube, che ha oltre un miliardo di utenti che contribuiscono ai miliardi di dollari di entrate annuali del sito e a creare celebrità di Internet come PewDiePie, Favij, etc (Canali YouTube Più Popolari).
Amazon ha «decine di milioni» di utenti iscritti ad Amazon Prime, che oltre alla consegna gratuita ricevono con il loro abbonamento anche video in streaming.
Per Amazon i video sono un modo per attirare nuovi clienti e trattenere quelli che ha già.
I produttori di video sul nuovo servizio di Amazon  potranno scegliere tra diverse opzioni con cui farsi pagare: vendere o noleggiare i loro programmi, realizzare video per tutti i clienti di Amazon (e non solo per gli abbonati ad Amazon Prime) in un formato sostenuto dalla pubblicità, offrire i loro video agli utenti Prime e riscuoterne i diritti sulla base delle visualizzazioni del loro contenuto, o come parte di un abbonamento aggiuntivo.
Amazon, inoltre, distribuirà ogni mese un milione di dollari ai produttori dei 100 programmi più popolari tra gli utenti iscritti ad Amazon Prime.
Tra i promotori del nuovo servizio ci sono la casa editrice Condé Nast, HowStuffWorks (il cui canale YouTube ha oltre 450mila di iscritti), Samuel Goldwyn Films e Pro Guitar Lessons, i cui contenuti sono già disponibili su Amazon Video.
Amazon e YouTube competono anche nel campo dei videogiochi in streaming: nel 2014 Amazon ha comprato per 1 miliardo di dollari il sito di video streaming Twitch TV, che si occupa principalmente di trasmissioni in diretta e permette ai suoi utenti di chattare con chi trasmette il video, mentre YouTube permette di accedere su richiesta a video già caricati.


YOUTUBE LANCIA LA CHAT
YouTube, oltre a trasmettere sempre più programmi in diretta, dal suo canto sta cercando di diversificare le sue entrate con Unplugged, un abbonamento a pagamento che offrirà un servizio streaming di canali TV via cavo e che dovrebbe essere lanciato l’anno prossimo. 
Inoltre secondo indiscrezioni in rete sta lanciando un servizio di chat da usare mentre si guardano i video. 
Una sfida a Messenger di Facebook e a Snapchat, il servizio di messaggini fantasma che ha conquistato gli adolescenti. 
Ma anche ad Amazon dunque.
Il test di YouTube sarà attivo per una piccola percentuale di utenti che potranno a loro volta invitare i loro contatti a unirsi alla conversazione. 
Potranno usare la chat all'interno dell'applicazione YouTube o rispondere con un altro video.
Al momento la media di permanenza su YouTube si aggira sui 40 minuti da dispositivi mobili, tra i giovanissimi è più popolare della TV ed è leader nei video su internet con oltre un miliardo di utenti.
Facebook a novembre contava 8 miliardi di visualizzazioni destinati a crescere dopo aver reso disponibile per tutti le dirette streaming. 
   

Nessun commento:

Posta un commento